Volla: si è conclusa la Festa della Solidarietà

246
Si è chiusa sabato 2 ottobre la quinta edizione della Festa della solidarietà, manifestazione patrocinata dalla Provincia di Napoli, dai comuni di Volla, San Sebastiano al Vesuvio, Cercola, Pollena Trocchia, Massa di Somma, Casoria, organizzata dall’Associazione Onlus Gesù Bambino di Volla, con la direzione artistica di Tommaso Scarpato presso l’area mercatale in Via San Giorgio. Com’è andata lo chiediamo al direttore artistico Tommaso Scarpato:«La kermesse che aveva la finalità di raccolta fondi per VITE ONLUS, Volontariato Italiano Trapiantati Epatici, è stata purtroppo condizionato dal maltempo che ha fatto praticamente saltare la serata del 24 settembre, il cosidetto Gran Galà, in cui si dovevano esibire in nome dell’aiuto al prossimo molti artisti dello spettacolo. A dire il vero erano tutti presenti e nonostante la pioggia sono saliti sul palco per un breve saluto ai presenti. A loro permettetemi di rivolgere un ringraziamento speciale, grazie di cuore quindi a Marianna Mercurio; Rosa Miranda; Ciro Ceruti, Ciro Villano, Lucio Pierri (I Ragazzi di Fuori Corso), I comici di Made in Sud: Pasquale Palma (Vivo D’Angelo) e I Malincomici. Erano presenti anche Gea Martire; Migliaccio e Carrino, Gianni Lanni, Gennaro Silvestro, Marco Fasano, Ettore Squillace e Dance Works Ballet, Marco Fasano, Antonio Botta, Lucia Cassini, Angelo Di Gennaro, Rosanna Iannaccone. Ma grazie anche a chi quella sera aveva contribuito per la riuscita della manifestazione, in veste di amici: Ciro Palumbo, Francesco Esposito, Giuseppe Annone; Mario Staffelli e Pino Russo. Un ringraziamento alla Croce Rossa gruppo di Volla e alla Protezione Civile, nonché a tutti gli sponsor e volontari che ci hanno aiutato. Infine un grande grazie va anche a Lillo Di Puma Presidente di “Vite Onlus” giunto dalla Toscana. Assenti ingiustificati troppi sindaci e troppi consiglieri comunali, in particolare i rappresentanti dell’opposizione vollese. A questi ultimi in particolare, e non è la prima volta che lo faccio, vorrei dire che la solidarietà non ha nè colori, nè idee politiche, ma un solo obbiettivo: donare, donare a chi soffre».
Il 2 ottobre invece tutto si è svolto regolarmente con lo spettacolo musical “Napoletanando” con la compagnia di Ettore Squillace, un vero e proprio musical che meritava una platea sicuramente più ampia, nonostante la solidarietà, infatti, in particolare il popolo vollese non è accorso in massa. «Comunque – ha aggiunto Scarpato – grazie alla generosità di tanti amici siamo riusciti a centrare l’obbiettivo della solidarietà anche quest’anno. Prima di concludere permettetemi un ultimo grazie all’assessore Tommaso Rea che senz’altro dovrà ringraziare pubblicamente l’Associazione Gesù Bambino, non solo organizzatrice di manifestazioni così nobili, ma che quest’anno, come indicato dallo stesso assessore allo spettacolo, era responsabile di tutte le altre manifestazioni svoltesi in occasione della festa di San Michele, e che si sono svolte tutte regolarmente e con ottimi risultati». A conclusione dei festeggiamenti per il santo patrono vollese, San Michele, si è esibito, domenica 3 ottobre, sempre nell’area “fieristica” di via San Giorgio, Tullio De Piscopo. Il noto batterista napoletano ha raccolto una platea di circa tremila spettatori.
Marianna Auriemma
Share
Condividi
PrecedenteUna nuova Era non è solo auspicabile… è necessaria
SuccessivoStriano senza bollette del metano
avatar
Da sempre abituato a vivere con il Gazzettino vesuviano in casa, giornale fondato pochi anni dopo la sua nascita dal padre Pasquale Cirillo. Iscritto all'ordine dei giornalisti dal 1990, ricorda come suo primo articolo di politica un consiglio comunale di Boscotrecase, aveva 16 anni. Non sa perchè gli piace continuare a fare il giornalista, sa solo che gli piace, e alle passioni non si può che soccombere. "Il mestiere più bello del mondo".

Lascia una risposta