Tess. Cisl: Sbloccati i fondi per gli stipendi

108

Napoli. «Per i lavoratori dell’area Torrese-Stabiese, la Cisl ha ottenuto un primo importante risultato: entro la prossima settimana andrà in Giunta la delibera a firma degli Assessori al Lavoro Severino Nappi e alle Attività Produttive Sergio Vetrella che sbloccherà i fondi necessari al pagamento degli stipendi degli ultimi 4 mesi» ha dichiarato Lina Lucci, Segretario Generale della Cisl Campania.


«Ora è necessario partire subito con un piano concreto di sviluppo dell’area, che consenta di uscire dall’emergenza e di creare occupazione stabile. Non possiamo più ricorrere, come in passato, a meri interventi assistenziali e temporanei: dobbiamo una buona volta mettere in moto l’occupazione e gli investimenti.

L’impegno politico assunto dai due Assessori è un segnale importante di responsabilità, che va nella logica, da sempre auspicata dalla Cisl, della interassessorialità – ha precisato Lucci. – Ci aspettiamo lo stesso impegno da parte dei Sindaci dell’area, che dovranno partecipare, insieme alle forze sociali, alla costruzione delle proposte per il rilancio dell’area».

«Anche per questo abbiamo chiesto ed ottenuto l’insediamento di un tavolo confederale di confronto che vedrà coinvolti gli Assessorati al Lavoro ed alle Attività produttive, le Organizzazioni Sindacali, le Istituzioni locali e le Associazioni datoriali, per valutare la fattibilità e la concretezza dei progetti di investimento che dovranno rispondere a un bando regionale – ha continuato Lucci. – Ma per rendere attrattivo il territorio c’è bisogno di più: la Regione dovrà azionare tutte le misure per creare fiscalità di vantaggio, a cominciare dagli strumenti della legge 122 sulle aree di crisi per l’individuazione di una zona a burocrazia zero e altri strumenti come il credito d’imposta».

«Le assicurazioni sul riconoscimento a breve delle somme spettanti a Tess per i progetti già conclusi (per complessivi 2 milioni di euro) e sulla proroga dei trattamenti in deroga fino alla fine di quest’anno rappresentano un passo in avanti fondamentale – ha concluso Lucci. –  Ora tocca alla Regione dare piena attuazione al Piano per l’occupazione ed alle misure previste per il rilancio dell’area”.

Lascia una risposta