Castellammare. Emergenza rifiuti: Mda attacca Bobbio e la sua Giunta

487

I Cittadini delle nostre Province  non devono dimenticare i momenti tragici che per il passato hanno devastato l’immagine della Regione Campania durante l’emergenza rifiuti. All’epoca come Salerno anche la Città di Castellammare di Stabia fu additata  come esempio positivo di come fu affrontata l’emergenza rifiuti. Tutti i mass media elogiarono le due città. Durante quella fase drammatica Castellammare di Stabia rimase un’oasi felice incassando il plauso dei cittadini stabiesi e finanche dei TG nazionali.

Così ha esordito il leader del MDA, Raffaele Longobardi, durante una riunione  tenutasi in terra cilentana in occasione del congresso cittadino celebratosi a S. Marco di Castellabate (Sa), che ha visto essere eletto all’unanimità, come segretario cittadino del MDA, Donato Fanciulli giovane imprenditore .

Il leader del MDA , nella sua veste di Segretario Regionale, non ha risparmiato frecciate contro Bertolaso  , la Provincia di Napoli e la Regione Campania  elogiando invece, la tenacia del Sindaco di Salerno e il sacrificio di Angelo Vassallo sindaco di Pollica , ammazzato vilmente da coloro che volevano mettere le mani sulla piccola cittadina.

La provincia di Napoli e la Regione Campania, ha ribadito Longobardi, sono state conquistate dal Centro destra che in campagna elettorale ha agitato con vigore lo spettro dell’incapacità delle Istituzioni di  Centro -Sinistra nel gestire il ciclo integrato dei rifiuti. Tutto ciò, oggi, è risultato essere palesemente falso e la presunta restituzione di dignità prospettata dal Governo Berlusconi ,alla Regione Campania, ci sta facendo diventare ridicoli in tutto il mondo. Finanche Bertolaso ha alzato le mani scaricando l’insuccesso del Centro –Destra nel gestire il Ciclo Rifiuti sulla maggiore parte dei Sindaci del Sud ,in special modo sulla Iervolino Sindaco di Napoli, che a suo avviso non sono capaci di governare.

Tutto ciò è una vergogna che dimostra l’irresponsabilità e l’incapacità totale di chi sta attualmente governando la nostra nazione , in particolare alcune Province del Sud e la Regione Campania ; il MDA farà sentire la sua voce rivendicando la sua indipendenza e autonomia politica e non farà sconti sulle inadempienze ne’ del centro Sinistra ne’ del Centro Destra.

Oggi, la Città di Castellammare di Stabia è stata semplicemente sfiorata dall’emergenza e già versa in condizioni pietose , circa 70 tonnellate di rifiuti giacciono sui marciapiedi.

Il Sindaco di Castellammare e gli assessori preposti  , allo stato, non hanno messo in campo nessuna soluzione alternativa, in grado di arginare questo devastante fenomeno che tra qualche mese si abbatterà come un tornado sulle nostre Città. Hanno pensato invece, a gestire consulenze e incarichi  (Multiservizi /Terme e quant’altro) .

Il MDA si domanda cosa sta facendo il Sindaco Luigi Bobbio e la sua Giunta di Centro Destra?  Il Sindaco di Castellammare di Stabia ha incontrato  Berlusconi che ha promesso al mondo intero che i rifiuti sarebbe scomparsi dalle nostre città in meno di tre giorni?

Forse, continua Longobardi, il Sindaco unitamente al suo leader nazionale, si auspica che venga aperta un’altra discarica , magari sui boschi di Quisisana , nei pressi della Reggia? Il MDA invita e suggerisce a Bobbio di ricercare, immediatamente prima che sia troppo tardi le risorse economiche occorrenti per l’emergenza rifiuti, che però , non devono gravare sul Bilancio dell’Amministrazione Comunale Stabiese , perché oramai, questa catastrofe annunciata, da noi in tempi non sospetti,, e messa artatamente a dormire nei cassetti dal Centro-Destra sta già spuntando all’orizzonte e si mostrerà ai cittadini campani in tutta la sua cruenza. I cittadini di  Giugliano, di Terzigno sono rimasti soli e divenuti carne di macello e purtroppo non bastano più le marce e le fiaccolate a loro sostegno, ma occorrono invece provvedimenti attenti e oculati per salvaguardare la salute pubblica di questa brava gente del Sud che sta difendendo i suoi figli , il suo territorio. Bertolaso scappa e Berlusconi e alle prese con i suoi problemi personali.

Bobbio e la Sua Giunta, la Provincia di Napoli e la Regione Campania di Caldoro(ferma a costituire i comitati del SI) , la smettessero di addebitare l’aumento della Tarsu e tutto ciò che riguarda i rifiuti addossando la croce e le responsabilità soltanto alle  precedenti Amministrazioni ,perché, ciò è assolutamente falso e ridicolo. Questa emergenza sta mettendo a nudo il fallimento di questo Centro-Destra che ha ostentato sicurezza ma ha dimostrato tutte le sue debolezze e le incolmabili falle istituzionali. Il Sindaco di Castellammare nega l’evidenza e non ne’ vuole prendere atto perché non ha la giusta umiltà di riconoscere il buon lavoro svolto (sul ciclo integrato dei rifiuti)  da qualcuno che lo ha preceduto e che ha lavorato dodici ore al giorno(Assessorato all’Ambiente) raggiungendo sulla differenziata risultati eccellenti.

Se tutto ciò non lo riguarda e non vuole guardare nel proprio orto lo invito a guardare nell’orto del vicino , precisamente nella Salerno di Enzo De Luca, resa salva grazie ad un grande Sindaco.

Ma Bobbio sa bene che durante la guida dell’Assessorato all’Ambiente abbiamo lasciato una congrua eredità alla nostra Castellammare di Stabia perchè:

*Castellammare ha ricevuto un  contributo per la realizzazione di un’isola ecologica a Fondo D’Orto (circa 300.000,00euro).

* ha ricevuto, grazie all’assessorato all’Ambiente, un contributo di circa 1.000.000,00 (un milione) di euro per aver realizzato brillantemente Il Piano Rifiuti così come prescriveva la legge e la stessa Regione Campania;

* ha introdotto con successo il Sistema “Porta a Porta” nella maggior parte della città;

* ha risparmiato una considerevole somma occorrente per la consulenza e la realizzazione del Piano Rifiuti che è stato redatto dall’Ufficio Ambiente Comunale;

* sempre , grazie all’assessorato all’Ambiente, è stato svuotato da circa 2500 tonnellate di rifiuti il Sito di Fondo D’Orto restituendo la dignità ai cittadini  ( si fa in fretta a dimenticare quelle ore drammatiche);

* abbiamo portato   la raccolta differenziata dal 3 – 4 % del 2005 al 25 %  alla fine del 2008.Nel mese di Novembre 2008 la media della R.D. ha raggiunto addirittura il 37,55 % (basta guardare i dati ufficialin sul  grafico  dell’Osservatorio Provinciale dei Rifiuti).

a Castellammare all’inizio del 2009  la raccolta differenziata si è attestata al 30% e Castellammare di Stabia si è classificata al I° posto con la più alta percentuale di R.D.  fra i comuni che superano i 50,000 abitanti.

Abbiamo denunciato , sempre durante la guida dell’assessorato all’Ambiente, a più riprese che la Multiservizi S.p.A. era sull’orlo del fallimento finanziario, lo abbiamo rifatto ultimamente con un documento scritto il 27.09.2009 consegnato al partito dei verdi,  al sindaco Vozza e  consegnato a Bobbio,successivamente nel mese di Marzo 2010,nelle sue personali mani. Tutti sapevano , oggi, tutti sanno e nessuno prova a risanare l’azienda. La fusione tra le due aziende? Rimane solo un provvedimento tampone per dare una parvenza del “fare” mentre l’azienda affonda nei debiti e i super consulenti nominati da BOBBIo  vengono a Castellammare di Stabia, alzano le mani e abbandonano il campo gravando sulle tasche degli stabiesi.

All’epoca , abbiamo rinunciato ad un posto in Giunta perché non condividevamo più quel modo di amministrare della precedente A.C. dimostrando che l’interesse della Città è supremo su tutto, credevamo che le cose potessero cambiare, invece è calato l’abisso totale e la morte di sulla città.

Il leader del MDA ha concluso l’intervento invitando il Sindaco Bobbio a  proseguire sulla strada di quanto buono , precedentemente,è stato fatto a Castellammare di Stabia sul tema rifiuti e nel caso il Sindaco Bobbio  avesse dei dubbi e non avrebbe ancora letto bene  gli atti  deliberati nella Città di Castellammare , il MDA lo invita a leggerli con attenzione e a farli propri. Ma conoscendo la strategia di Bobbio che  continuamente afferma che :” chi non la pensa come lui e’ contro la legalità” , mi è doveroso ricordargli che la Città di Castellammare di Stabia consta di circa 70.000 ab. e sicuramente la stragrande maggioranza è formata da gente onesta  e pertanto ogni qualvolta mette in atto questa devastante strategia offende tutta la città a meno che lui   ritenga di essere il Messia.  Pertanto se Bobbio non vorrà dare seguito agli atti precedentemente prodotti in alternativa potrà rivolgersi al neo –segretario di S. Marco di Castellabate che sarà disponibile a procurargli i positivi atti fatti dal Sindaco di Salerno, De Luca, che ha trasformato Salerno in maniera altamente positiva e ha dimostrato al mondo intero che sa  ben  amministrare la sua amata Salerno. Castellammare e Salerno hanno dimostrato sul campo come si affronta l’emergenza rifiuti con una semplice ricetta : “ Basta avere sul campo, al posto giusto, uomini onesti, coscienziosi e capaci”.

Qualcuno disse : “ Dio si è fermato ad Eboli “ , oggi,  MDA ricomincia a ricostruire da qui, e  augura a   Donato fanciulli segretario cittadino del Comune di San Marco di Castellabate, di lavorare con lo spirito e i principi stabiliti nello statuto del MDA . Il nostro movimento ambientalista, oggi,  non può fare a meno di ricordare e onorare, il Sindaco di Pollica , Angelo Vassallo , simbolo dell’onestà e della legalità,  che in questa terra ancora vergine , a perso la vita per difendere i diritti dei suoi cittadini e della sua terra . Il MDA lotterà, con tutte le forze, per un Sud libero e non più succube delle politiche messe in campo dalla Lega Nord e di un Bossi che tiene prigioniero Silvio Berlusconi decidendo sul destino dell’Italia e in special modo del SUD.

Siano preservate e custodite con cura , queste terre benedette del cilento che rappresentano un fiore all’occhiello del Sud.

Share

Lascia una risposta