Castellammare, Sicignano (CdL): “I comportamenti autoritari non fanno parte della cultura liberale del centrodestra”

«Esprimo preoccupazione per quanto successo al margine del consiglio comunale di ieri, anche perché l’adozione di comportamenti autoritari non fa parte della cultura liberale del centrodestra» è quanto sostiene il consigliere comunale di opposizione, Antonio Sicignano, leader del Cdl stabiese.

«Al di là della ragione dell’intervento dei Vigili Urbani – spiega Sicignano – il ricorso alla proceduta di identificazione è veramente preoccupante, anche perché in fondo tutti, e specie gli addetti ai lavori, conoscono chi sono quei consiglieri comunali che erano presenti in aula. In tal modo, si dà una impressione sbagliata, e si pone in essere un fatto gravissimo dal punto di vista politico, mai successo nella storia della città, su cui è opportuno fare piena chiarezza»

«Ancor più sbagliato è coinvolgere i Vigili Urbani in queste vicende, considerato che storicamente il corpo della Polizia Municipale stabiese si è dimostrato estraneo alle logiche politiche ed imparziale nei confronti dei cittadini. Sul punto, proprio per salvaguardare l’onorabilità del corpo, chiederò in commissione bilancio ed affari generali l’audizione del Comandante dei Vigili Urbani»

«Esprimo solidarietà ai colleghi dell’opposizione – aggiunge Sicignano – e ricordo che il problema dell’utilizzo delle sale comunali pubbliche, anche per le riunioni politiche di coalizione, è questione molto seria, che sarebbe opportuno regolare quanto prima con un regolamento ad hoc»

«La città – conclude – sta vivendo un periodo molto buio, per colpa di congiunture nazionali, ma è ora di smetterla con questi atteggiamenti. Faccio una appello alla responsabilità di tutti. Ora basta, o si volta pagina, ed il sindaco deve evitare di proseguire oltre in tali inutili vicende, o noi da oggi, come Cdl stabiese, interromperemo il dialogo che abbiamo finora intavolato con questa maggioranza».

Donazione sostieni il Gazzettino Vesuviano
Condividi
PrecedenteCastellammare: prescrizioni prefettizie, Bobbio firma nota conclusiva dei provvedimenti
SuccessivoMonaldi, inaugurata casa di accoglienza per i familiari dei degenti
Il giornale “il Gazzettino vesuviano”, fondato nel 1971 da Pasquale Cirillo e attualmente diretto da Gennaro Cirillo, si interessa principalmente delle tematiche legate al territorio vesuviano e campano; dalla politica locale e regionale, a quella cultura che fonda le proprie radici nelle tradizioni ed è alla base delle tante associazioni e realtà che operano sul territorio.Siamo impegnati a garantire la massima qualità e la massima integrità nel nostro lavoro giornalistico. Ci impegniamo a mantenere alti standard etici e professionali, evitando qualsiasi conflitto di interesse che possa compromettere la nostra indipendenza e la nostra imparzialità.Il nostro obiettivo è quello di fornire ai nostri lettori notizie e informazioni affidabili su una vasta gamma di argomenti, dalle notizie di attualità ai reportage approfonditi, dalle recensioni ai commenti e alle opinioni. Siamo aperti a suggerimenti e proposte dai nostri lettori, e ci impegniamo a mantenere un dialogo aperto e costruttivo con la nostra community.