Casola di Napoli: accordo del Comune con Sicurezza e Ambiente

Sabatino Luigi  Assessore Risorse Umane e Viabilità del Comune di Casola,sentito da Giovanni Cascone illustra il progetto:  Con questa iniziativa  si offre alla cittadinanza un servizio importantissimo,vale a dire l’attivazione del servizio di ripristino delle condizioni di sicurezza della circolazione post-incidenti, con interventi eseguiti in situazione d’emergenza.

Senza costi per l’Ente proprietario della strada e per il cittadino. La richiesta d’intervento attraverso un numero verde: 800 014 014 – gratuito; può essere attivato attraverso gli organi d’autorità locale.

Dichiara l’assessore: “ ho proposto l’attivazione sperimentale con la collaborazione degli altri componenti della giunta,senza esclusiva,del servizio di ripristino delle condizioni di sicurezza della circolazione;con rifermento alle intese intercorse in merito all’avvio di una collaborazione sperimentale,finalizzate all’esclusivo settore viabilità post-incidente soccorso sulla rete stradale di competenza del Comune,confermo che nel perfezionamento delle more la nostra struttura tecnico-operativa ha accordi di <Convenzione> con il previsto espletamento della procedura di gara,la nostra struttura è in grado di essere operativa entro 30 giorni decorrenti dalla data di sottoscrizione del presente “Atto di adesione al servizio in modalità sperimentale”, redatto in doppio originale,uno dei quali da restituire alla scrivente e dell’invio,per raccomandata A.R. della cosiddetta ‘Lettera di delega a proporre azioni finalizzate a ottenere i dovuti risarcimenti delle Compagnie d’assicurazione”.

Ma il Comune che vantaggi avrà da tale iniziativa?

Questa è solo una fase sperimentale,della durata più opportuna che consentirà stante il carattere fortemente innovativo del servizio proposto,di verificare la perfetta rispondenza del servizio al vigente quadro normativo e alle esigenze tecnico-operative. Resta comunque intesa che la collaborazione potrà essere da interrotta dal Comune in qualsiasi momento su semplice comunicazione inviata con raccomandata A.R.

Vi precisiamo che l’attività di cui sopra voglio precisare che è priva di oneri a carico del Comune e del cittadino,in quanto i relativi costi saranno addebitati alle compagnie d’assicurazione che coprono la Responsabilità Civile Auto [RCA] per danni originati alla circolazione stradale e dei veicoli coinvolti nell’incidente.

Inoltre, “ Sicurezza e Ambiente S.p.A.” garantisce il Servizio di ripristino della sicurezza della circolazione,per sversamenti di liquidi inquinanti di dotazione funzionale del veicolo,anche qualora il conducente sia rimasto sconosciuto,in quanto verrebbe a determinarsi una situazione di grave e occulto pericolo,perché non avvistabile né prevedibile e,come tale,costituente vera e propria insidia o trabocchetto,comportante pertanto chiare responsabilità di ogni ordine e grado in capo all’Ente proprietario della strada. In questo caso gli oneri saranno sostenuti esclusivamente dalla scrivente Società. Per consentire a “ Sicurezza e Ambiente S.p.A.” di attivare le procedure di richiesta e di rimborso degli oneri sostenuti per gli interventi effettuati dal Personale dei Centri Logistici Operativi associati,il comune dovrà formulare all’Organo di polizia stradale intervenuto specifica richiesta dei dati – relativi a ciascun evento e ai veicoli coinvolti. Per agevolare la registrazione potrà essere utilizzato il modulo a compilazione facilitata.

Cosa contiene tale modulistica e come si fa ad essere informati di questa iniziativa?

E’ competenza che sarà proposta alla firma della pattuglia del nostro  operatore locale,inoltre i servizi offerti da <Sicurezza e Ambiente S.p.A.> sono puntualmente descritti in termini qualitativi e quantitativi nella <Convenzione> e <Atti aggiuntivi> pubblicati nel sito internet dell’Anciservizi, assieme ad altre documentazioni di connotazione della specificità delle prestazioni.

Penso che trattandosi di una fase sperimentale,peraltro senza esclusiva,il servizio di cui all’oggetto potrà essere affidato dal Comune anche ad altro operatore che avanzasse una proposta simile a Sicurezza Ambiente S.p.A. assicurante analoghe prestazioni,senza porre in essere forme di contraffazione dei nostri brevetti. Sono convinto che gioverà a tutti,soprattutto ai cittadini.

Giovanni Cascone

Donazione sostieni il Gazzettino Vesuviano
Condividi
PrecedenteCasola di Napoli: “Santu Martinu ogni musto addiventa vino”
SuccessivoAgerola: minaccia madre e sorella per farsi dare soldi per la droga, arrestato
Il giornale “il Gazzettino vesuviano”, fondato nel 1971 da Pasquale Cirillo e attualmente diretto da Gennaro Cirillo, si interessa principalmente delle tematiche legate al territorio vesuviano e campano; dalla politica locale e regionale, a quella cultura che fonda le proprie radici nelle tradizioni ed è alla base delle tante associazioni e realtà che operano sul territorio.Siamo impegnati a garantire la massima qualità e la massima integrità nel nostro lavoro giornalistico. Ci impegniamo a mantenere alti standard etici e professionali, evitando qualsiasi conflitto di interesse che possa compromettere la nostra indipendenza e la nostra imparzialità.Il nostro obiettivo è quello di fornire ai nostri lettori notizie e informazioni affidabili su una vasta gamma di argomenti, dalle notizie di attualità ai reportage approfonditi, dalle recensioni ai commenti e alle opinioni. Siamo aperti a suggerimenti e proposte dai nostri lettori, e ci impegniamo a mantenere un dialogo aperto e costruttivo con la nostra community.