Cava de’ Tirreni, il servizio di mensa scolastica resta alla GeMaPa

190

Con ordinanza n. 1071/2010, il Tar Campania – sez. staccata di Salerno – ha respinto, in sede cautelare, il ricorso contro il Comune di Cava de’ Tirreni (difeso dall’avv. Giuliana Senatore) proposto dalla ditta “Della Buono e Fresco”, che era stata esclusa dalla gara indetta per l’affidamento in gestione triennale del servizio di refezione scolastica, per non aver dimostrato il requisito della capacità economica e finanziaria, in conformità alle prescrizioni speciali e generali della procedura di gara.

Il servizio mensa – che riguarda le classi della scuola elementare del 1° circolo e le scuole medie statali “Carducci”, “Trezza” e “Balzico” – continuerà ad essere svolto dalla ditta GeMaPa, aggiudicatrice dell’appalto.

Lascia una risposta