Sant’Anastasia: risparmio in vista per i contribuenti

126

Risparmio in vista per i contribuenti: non ci saranno più le cartelle esattoriali, ma degli avvisi bonari, con il meccanismo di incasso simile a tutti gli altri tipi di pagamento a canone. La tassa ordinaria 2010 sui rifiuti solidi urbani non verrà più riscossa con l’immediata formazione di ruolo principale e della cartella esattoriale, bensì mediante l’affida-mento ad Equitalia Polis s.p.a. dell’attività di emissione preventiva di avvisi bonari (c.d. “G.I.A.”), da inviare ai contribuenti in posta prioritaria (non gravati da spesa di notifica alcuna, a differenza della cartella esattoriale che, attualmente, prevede un compenso di € 5,88), che conterranno gli stessi modelli di pagamento utilizzati per le cartelle esattoriali (modelli RAV). Se il contribuente non provvederà ad ottemperare ai pagamenti alle scadenze prestabilite, si vedrà notificata la cartella esattoriale per il totale o la restante parte del tributo non incassato da Equitalia Polis. “L’imposta sarà sempre dilazionabile e soprattutto si risparmieranno i costi di notifica delle cartelle, cioè circa € 6,00. Il provvedimento  afferma l’assessore Armando Di Perna  permetterà a circa 7.500 nuclei familiari di risparmiare i costi a loro carico”.

Share
Condividi
PrecedenteEnnesimo convegno sul Puc a Volla
SuccessivoLa donna della mia vita
avatar
Il settimanale “Il Gazzettino vesuviano” fondato nel 1971 da Pasquale Cirillo, si interessa delle tematiche legate al territorio vesuviano; dalla politica locale e regionale, a quella cultura che fonda le proprie radici nelle tradizioni ed è alla base delle tante realtà che operano sul territorio.

Lascia una risposta