Scafatese: ecco il nuovo staff

156

La SC Scafatese rende noto che oggi, 8 dicembre ore 12, presso la Sala Stampa dello Stadio Comunale “28 Settembre”, si è tenuta la Conferenza Stampa di presentazione dell’allenatore e del nuovo staff tecnico. Insieme al tecnico Severo De Felice ed al preparatore atletico Lucio Florio (assente per impegni personali l’altro preparatore atletico Giovanni Paduano), sono intervenuti, in rappresentanza della società, il presidente Andrea Vaiano, il vicepresidente Alfonso Di Massa ed il direttore Raffaele Florio.

Apre la conferenza stampa il padron Andrea Vaiano, spiegando la posizione della società nei confronti dei collaboratori uscenti: “I motivi che hanno portato all’epurazione di queste settimane, sono prettamente di natura comportamentale, nulla da dire sull’operato tecnico” – prosegue parlando del futuro: “La società ci tiene a chiarire che il progetto resta ambizioso con l’obbiettivo dei play off, per questo già da una settimana ci stiamo muovendo sul mercato, entro il 18 del mese corrente, sarà completato il piano di rilancio. Per ora in qualità di presidente chiedo soltanto serenità!”.

La parola poi passa all’esordiente tecnico Severo De Felice ex portiere del Nola, ma soprattutto ex Scafatese calcio 1922 in serie professionistica: “Sono felicissimo di tornare in questa grande famiglia, già in estate avrei accettato l’incarico, qual’ora mi fosse stato proposto. Alcuni soci appartenenti a questa società, per me sono come una famiglia, spesso nel parlare con i tifosi ho detto che Scafati è la mia seconda casa!” – poi affronta il discorso dell’organico: “Di sicuro, in questo momento, l’organico è incompleto, ma già in questi due giorni la società mi ha dimostrato grossa disponibilità, per cui non ci saranno problemi nel completare la rosa con giocatori di spessore che rendano fattibile l’obbiettivo play off” – volta pagina, esponendo le problematiche e le delusioni per le vicende estive della Scafatese Calcio 1922, di cui ne è stato grande protagonista: “Ciò che è successo questa estate è stata una vera e propria mazzata per tutti noi giocatori appartenenti a quella squadra. Eravamo davvero un grosso gruppo di lavoro che ci ha permesso di compiere il miracolo salvezza, è stato davvero triste apprendere che la squadra non si sia iscritta al campionato, lo dimostra il fatto che fra noi colleghi, anche quelli che oggi giocano in serie superiori, resta un velo di nostalgia per quello che sarebbe potuta essere la stagione della Scafatese 2010/2011” – dalla Scafatese 1922, alle prime impressioni da tecnico: “Per ora ho affrontato i ragazzi soprattutto dal punto di vista morale, lavorando prettamente sul lato umano. Ho detto loro che dopo gli allenamenti durante il tempo libero, hanno a disposizione un fratello maggiore e per alcuni un padre o volendo un amico, per qualsiasi problema. Ho precisato che sono uno pignolo, sul lavoro, amo curare i dettagli, come ad esempio quello della forma fisica tradotta in peso corporeo, per me un vero e proprio credo. Sono di opinione opposta quando si usa l’espressione: “creare il gruppo”. Penso che esista il gruppo di lavoro, più che il gruppo dello spogliatoio, si possono avere caratteri poco affini nei rapporti sociali di spogliatoi, ma l’ importante è che in campo tutti aiutino il proprio compagno. Infine ho chiesto loro di giocare divertendosi, trovando la serenità che poi ti porta ai grossi obbiettivi”

Il nuovo preparatore atletico Lucio Florio, alla domanda su come  sarà l’impatto degli atleti al cospetto di ben 2 preparatori atletici, rispetto al solo tecnico uscente Pasquale Matarese, il quale si occupava anche dell’aspetto atletico, ha cosi risposto: “Penso che gli atleti sono assolutamente favorevoli al fatto di avere a disposizione 2 preparatori, è evidente che il calcio di oggi si basa molto sull’aspetto atletico,per cui averne più di uno a disposizione è positivo. Dalle prime battute, anche se poche, abbiamo trovato una squadra preparata, lavoreremo soprattutto per evitare il pericolo infortuni”

Fa da eco al presidente Vaiano, l’intervento del direttore Raffaele Florio: “Quello che è mancato a questa squadra durante questi mesi è stata la serenità e l’armonia di lavoro che si è protratta in tutto l’ambiente. Le scelte di queste settimane sono relative a problematiche di natura comportamentale,vanno comunque ringraziati coloro che si sono adoperati per la società. Sicuramente degli errori sono stati commessi, siamo pronti a prendercene le responsabilità ed è per questo che entro il 18 Dicembre la società avrà varato il piano rilancio, in tutti i sensi”

Chiude la Conferenza Stampa l’intervento, deciso, del vicepresidente Alfonso Di Massa: “Sono alcuni mesi che collaboro con questa società e devo dire che va fatto un elogio al presidente Andrea Vaiano che allo stato attuale sta cercando con tutti gli sforzi di dare dignità al calcio scafatese, il quale merita ben altri palcoscenici, per cui bisogna raggiungere gli obbiettivi soprattutto nel rispetto della città di Scafati” – poi parla dei problemi comportamentali che si sono creati all’interno della società. “Le problematiche che hanno portato allo stato attuale delle cose, sono di natura comportamentale, ricordo che il popolo sportivo scafatese, non ha bisogno di lezioni da nessuno” – poi arriva ufficiale l’ invito alla cittadinanza: “Penso che il calcio a Scafati, per poter esistere a certi livelli, ha bisogno dell’ unione di tutti, le fazioni che si sono create attualmente non fanno bene a nessun tipo di discorso. Da questo punto di vista, ci tengo a sottolineare, che la società SC Scafatese è aperta a qualsiasi discorso. Invito dunque tutti gli amici sportivi ed appassionati del calcio ad avvicinarsi e dare sostegno alla nostra realtà” – chiude infine, ricordando una data: “Da alcuni giorni, siamo a lavoro per completare la rosa e ridare serenità ed entusiasmo all’ ambiente, per cui annuncio che entro il 18 Dicembre renderemo noto il nostro organigramma ufficiale, primo tassello della rilancio della società”

Questo è quanto verificatosi alla Conferenza Stampa di stamane. L’impressione riassuntiva è che il 18 Dicembre potrà titolarsi con l’appellativo di: Scafati-day, giorno in cui verrà ufficializzato l’organigramma e i giocatori che completeranno la rosa.

Share

Lascia una risposta