NP Napoli, sconfitta di misura a Scauri

210

In  un gremitissimo PalaBorrelli si affrontano due delle migliori compagini di questo inizio di stagione. La Nuova Pallacanestro Napoli deve valicare l’insidioso scoglio rappresentato dalla Autosoft Scauri di coach Fabbri e lo deve fare senza il suo giocatore più rappresentativo, Claudio Ciampi, bloccato a letto da un forte attacco febbrile. L’ennessimo intoppo di questo primo (e tribolato) scorcio di campionato.

Gli uomini di coach Massaro, però, sembrano essere più forti degli eventi e lo dimostrano sin da subito imponendo il loro gioco su uno dei campi più caldi di tutta la serie B. I primi 10 minuti di gioco sono ben condotti da Di Lembo e compagni che alla prima pausa breve sono avanti di 8 punti (18-26) grazie all’ottimo contributo di un ispirato Claudio Tammaro e ad un buon apporto in fase difensiva di tutti gli elementi chiamati in campo da coach Massaro.

Nel secondo quarto Scauri cerca di alzare il ritmo, Napoli prova a  rintuzzare l’onda d’urto laziale e riesci a limitare i danni all’intervallo rimanendo in vantaggio di un punto (43-44). Nota positiva per il team partenopeo è rappresentata dai giocatori solitamente meno uitlizzati come Mangiapia e Luongo, buona la prova di quest’ultimo che sopperisce con grinta ed abnegazione all’assenza di Ciampi ed alla problematica situzioni falli di Enzo Cristiano.

Al ritorno dalla pausa lunga il grande cuore azzurro sembre purtroppo non bastare più, Scauri alza il ritmo ed i ragazzi di coach Massaro iniziano ad accusare la stanchezza, l’Autosoft, guidata da Violo e Requena prende un discreto vantaggio arrivando anche sul +9. La NPN riesce comunque a limitare i danni ed andare all’ultimo riposo con un disavanzo di soli 5 punti (59-54).
L’ultima frazione è vibrante ed estremamente intensa sebbene sia caratterizzata da una lunga sequenza di errori. Scauri sembra avere la partita in controllo ma non ha ancora fatto i conti con la proverbiale grinta del team di coach Massaro che negli ultimi due minuti ritorna prepontenmente in partita arrivando sino al -1 (69-68) sancito da una grande tripla di capitan Di Lembo. L’ultimo minuto è al cardiopalma: Requena e Valentino  fanno  un complessivo 2 su 4  in lunetta e consentono a Cristiano di segnare il canestro del -1 (71-70), sfortunatamente per gli azzurri l’azione decisiva finisce con un banale errore offensivo che si tramuta in una palla persa  che Scauri riesce a sfruttare suggellando l’incontro con una schiacciata di Requena. L’incontro finisce 73-71, Napoli esce sconfitta nel punteggio ma non nella sostanza dimostrando di poter giocare ad armi pari, sebbene priva del suo giocatore più produttivo, con una delle più accreditate formazioni del torneo.

Autosoft SCAURI – NP NAPOLI 73-70 ( 18-26, 43-44, 59-54)

SCAURI: VALENTINO 6, RICHOTTI 11, PIERI 4, REQUENA 17, RASKOVIC 2, GRANATA N.E., VIOLO 15, BELLANCA, PIGNALOSA 7, BASILE 11. Coach: E. FABBRI

TL: 13/17 T2: 27/40 T3: 2/12

NAPOLI: TONETTI 9, DI LEMBO 12, CRISTIANO 14, SIMEOLI 2, TAMMARO 22, LUONGO 5, MANGIAPIA 4,DI LAURO 2, CAPORUSSO N.E., D’AVINO N.E. Coach: M. MASSARO

TL: 14/20 T2: 22/37 T3: 4/14

Share

Lascia una risposta