Pimonte: si avvicina la conclusione dell’iter per il piano regolatore

201

Dopo quasi 40 anni, Pimonte si avvia sempre più all’approvazione definitiva del piano regolatore. L’annuncio arriva direttamente da Giuseppe Dattilo, primo cittadino pimontese, che sulla sua bacheca di Facebook ha dato l’annuncio ai concittadini. «Quello che doveva succedere è successo – ha scritto Dattilo – superato l’ultimo scoglio per l’approvazione del piano regolatore. Questo è quello che aspettavamo, il mio regalo di Natale per Pimonte ed i pimontesi». Approvata in Commissione Urbanistica regionale la VAS (Valutazione Ambientale Strategica) per l’adozione del PRG, ora il piano va al CTR (Centro Tecnico Regionale) per poi ripassare al vaglio di Comunità Montana e Regione per l’approvazione definitiva. «Merito di tutta l’amministrazione – ha spiegato il sindaco di Pimonte – fatta di persone che alla fine della campagna elettorale comunale avevano preso pubblicamente impegni precisi al riguardo, mantenendo la parola. Attendiamo il completamento dell’iter burocratico, a questo punto una mera formalità, per entrare nei dettagli di un’operazione che ha sicuramente un valore storico per Pimonte e per i pimontesi. Con sommo dispiacere dei tanti gufi che si augurano per il nostro amato paese i guai, piuttosto che le buone notizie». L’ultima frase è rivolta all’opposizione, i cui commenti sono di diverso tenore. Bartolomeo Chierchia, ex assessore della giunta Dattilo ed ora consigliere di opposizione, attacca il sindaco e il PRG: «È un piano inadeguato, che considero vecchio per le esigenze del paese. Risale a oltre 10 anni fa ed è fatto per gli interessi di poche persone».

Donazione sostieni il Gazzettino Vesuviano

Lascia una risposta