L’Ercolano lascia per strada due punti

145

Partita strana quella che va in scena al Solaro di Ercolano tra i locali e lo Striano. Nella prima frazione di gioco,quando gli ospiti non sembrano avere colpi in canna, trovano un fortunoso vantaggio,pareggiato dopo poco dalla “banda” di Onorato. Nella seconda parte di gara,dopo una esaltante mezz’ora granata,condita dal gol del vantaggio di G.Caldore, l’Ercolano si spegne,complice l’espulsione ai danni dello stesso autore del gol e nel finale viene beffata. Finisce quindi 2-2 la prima sfida dell’anno 2011,che tra l’altro segna anche la prima di ritorno. Ma andiamo con ordine.

Dopo una prima mezz’ora di studio la gara sale di ritmo e lo Striano,praticamente senza effettuare neanche un tiro nello specchio della porta difesa da Metafora,si trova sull’1-0. Difatti, al 36’ Sito prova a mettere la palla in area,ma il suo cross sbilenco diventa un tiro,il quale si va ad insaccare sotto l’incrocio più lontano. Al 44’ per poco i giallo-neri non trovano il raddoppio, ma Metafora fa buona guardia sul bolide di Afeltra. Sul capovolgimento di fronte l’Ercolano rimette le cose in pari : verticalizzazione di G Matafora per Costantino, che serve in area Vollaro,il quale di estreno destro non perdona. Nella ripresa l’Ercolano sciorina sin da subito un gran calcio e già al 48’trova il sorpasso, con G Caldore che mette la zampata in una mischia in area creatasi dagli sviluppi di una punizione laterale. Poco dopo Ferrao sfiora una rete che avrebbe avuto del sensazionale : gioco di gambe tra le strette maglie della difesa ospite e tiro a giro diretto all’incrocio,ma la palla esce di un nulla. Ancora Ercolano in avanti con Costantino,ma stavolta è il portiere ospite a dire di no al velocissimo esterno granata. La svolta della gara arriva a un quarto d’ora dalla fine,quando G Caldore dà un’inutile manata ad Odierna e lascia i suoi compagni in inferiorità numerica. Lo striano ci crede,ma trova la netta opposizione di Metafora,il quale però macchia la sua prova praticamente allo scadere,quando troppo fuori di pali,viene beffato da uno straordinario cucchiaio di Logoluso.

La compagine di Salvatore Righi è ora attesa dalla trasferta col Real Volturno, reduce dall’inaspettato successo esterno per 2-3 nel fortino dell’Internapoli, seconda forza del girone. I casertani sono a quota 21punti, due appena in più dei granata, i quali cercano punti preziosi per continuare un campionato tranquillo e senza dover poi affrontare gli spasmi dei sempre temibili play-out. Onorato per il delicato incontro di domenica dovrà fare a meno degli squalificati G Caldore e Petrazzuolo, ma conta sulla pronta voglia di riscatto dei suoi giovani allievi.

Michele Di Matteo

Share

Lascia una risposta