Castellammare: 50 multe per “sacchetto selvaggio”

162

Aumentano i controlli, da parte della polizia municipale di Castellammare di Stabia, contro “sacchetto selvaggio”. Nelle ultime settimane, sono state oltre cinquanta le contravvenzioni elevate dal Comando di polizia locale, guidato dal comandante Antonio Vecchione, su tutto il territorio cittadino, per inosservanza degli orari di conferimento dei rifiuti nei cassonetti in strada. Al piano di controlli, predisposto su indicazione del sindaco, Luigi Bobbio, prendono parte sia pattuglie della polizia municipale sia agenti in borghese.

“Rinnovo la soddisfazione per quest’ormai consolidato impegno a tutto campo, in tutti i settori della vita cittadina, da parte della polizia municipale”, ha commentato Bobbio.

“Il Corpo, guidato dal comandante Vecchione, ha recepito pienamente lo spirito della mia Amministrazione ed ha avviato una forte e continua opera di pressione per reprimere le illegalità in città. In particolare, questi interventi sanzionatori nei confronti dei cittadini che non rispettano l’orario di conferimento dei rifiuti sono di notevole importanza sia per il loro aspetto repressivo di condotte illegali, ma anche per la loro indubbia rilevanza preventiva ed educativa”, ha continuato Bobbio.

“In tutti i settori della vita di Castellammare di Stabia, e segnatamente per ciò che afferisce i rifiuti urbani, la collaborazione piena e convinta dei cittadini è fondamentale per il rapido recupero di stili di convivenza civile degni di una città normale”, ha sottolineato ancora il primo cittadino.

“E’ bene che tutti sappiano e siano consapevoli del fatto che nessuna svolta è possibile senza l’adesione e la collaborazione della gente. Punto con decisione a un rapido e completo recupero della consapevolezza civica da parte dei miei concittadini, fermo restando che, finché ciò non avverrà, non si fermeranno gli interventi preventivi e repressivi, perché le regole – tutte – vanno rispettate e perché il rispetto delle stesse è una basilare e indefettibile norma di convivenza. Laddove le regole non vengano rispettate spontaneamente, non ci tireremo indietro per imporne l’osservanza ai riottosi, allo scopo non solo di sanzionarli, ma anche di tutelare i cittadini perbene, spontaneamente ossequiosi della legalità”.

“Nei prossimi giorni”, ha concluso il sindaco, “avendo brillantemente superato, come promesso, in maniera rapida e incisiva, la situazione emergenziale dei rifiuti, emanerò un’ordinanza contenente indicazioni, prescrizioni, regole e sanzioni circa le modalità di conferimento dei rifiuti. Confermo, altresì, che prestissimo sarà emanato e adottato il nuovo piano di raccolta e conferimento dei rifiuti, ivi compreso il nuovo ed efficace sistema per la raccolta differenziata”.

Share

Lascia una risposta