Napoli: ad aprile la Borsa Mediterranea del Turismo

141

Dal primo al tre aprile, alla Mostra d’Oltremare di Napoli, quindicesima edizione della Borsa Mediterranea del Turismo. Nei cinque padiglioni espositivi i più importanti operatori dell’incoming e dell’outgoing, saranno i protagonisti del mercato del lusso e del termalismo, oltre ai buyers nazionali ed internazionali che animeranno i workshop tematici con le contrattazioni tra domanda ed offerta.


“La BMT giunge ad un traguardo importante – dichiara il presidente Angelo De Negri- e forte di quanto realizzato in questi anni si impegna ad offrire all’intero settore del turismo una concreta possibilità di svolta, senza discorsi sontuosi, che distraggono gli operatori dai reali interessi e problemi del mercato”.

Protagonisti della prossima BMT saranno soprattutto gli agenti di viaggio. Ed è a loro che la Borsa di Napoli, fornirà, durante i tre giorni di lavori, importanti occasioni per aggiornare la propria formazione, per poter così rispondere al meglio alle diverse richieste dei clienti. Importanti momenti di incontri e dialogo ed un grande evento realizzato in collaborazione con un prestigioso partner, vera e propria sorpresa dell’edizione 2011, forniranno infatti gli strumenti più appropriati per vivere al meglio la futura stagione estiva. “Alla BMT le potenzialità del turismo diventano concrete opportunità di business sia per l’outgoing che per l’incoming – continua De Negri – perché per gli agenti di viaggio e per i protagonisti dei tour operator che partecipano alla fiera, poter contare su costi e tempi ottimizzati sono già di per sé la garanzia di un buon investimento” .

La Borsa Mediterranea del Turismo sarà ancora una volta una fiera essenziale, perché importante è l’efficacia dei contatti commerciali prodotti. Il mercato d’altronde non necessita di promesse vane, né le soluzioni per rilanciare il settore turismo sono contenute in seminari o tavole rotonde come qualcuno propone al solo scopo di far lievitare i costi della partecipazione alle fiere.

Le strategie reali e concrete di sviluppo del turismo, passano quindi ancora una volta per Napoli, e la borsa napoletana si conferma una piazza affari centrale nel sistema della promozione turistica nazionale ed internazionale.

Mario Carillo

Lascia una risposta