Napoli: L’elettronica al servizio dell’Arte

160

Si è concluso ieri al Pan -Palazzo delle Arti di Napoli- il  primo convegno internazionale di Letteratura elettronica, curato da Giovanna Di Rosario e Lello Masucci in collaborazione con l’Assessore alla cultura del Comune di Napoli, Nicola Oddati.

Grazie agli enormi passi avanti fatti dalla tecnologia nel primo decennio del ventunesimo secolo, l’utopia dell’ “Arte Totale’’  è un concetto sempre più concreto ed è sempre più evidente che i vari settori artistici stanno perdendo la loro definizione territoriale in favore di una più ampia dimensione spaziale e temporale dell’esperienza artistica.

Numerosi gli interventi dai più illustri nomi del settore. “Siamo passati dall’opera come tutto chiuso e autonomo ad un working progress collettivo’’, afferma il professor Mario Franco nel suo intervento,‘‘L’arte virtuale non è solo un genere, ma rende esperibile ogni esperienza probabile’’.

I nuovi prodotti tecnologici, come l’iPad della Apple, non sono altro che prove eloquenti di come la comunicazione è la fruizione dell’arte si sta già dirigendo verso forme digitali non convenzionali.

I lavori realizzati dagli artisti che hanno partecipato al convegno sono stati raccolti nella mostra ‘‘OLE – Officina di Letteratura Elettronica’’, in esposizione al Pan fino al 20 febbraio prossimo.

Michele Romano

Share

Lascia una risposta