Primarie. Sabotata pizzeria e seggi di Sorbillo

“Ieri notte hanno eliminato i seggi proposti Sorbillo per votare alle primarie – denuncia il commissario regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli – e addirittura stamattina le saracinesche delle sue attività erano state sabotate mettendo colla nei lucchetti. Credo che sia stato fatto un errore nel rispondere così violentamente ad una scelta politica limpida e trasparente. In ogni caso noi continueremo a sostenere le primarie, a Ranieri ed alla coalizione con lealtà ed amicizia”.
“Al tavolo del centro sinistra – continua Roberto Russo, presidente cittadino dei Verdi – hanno usato parole sprezzanti nei confronti di Gino in particolare i collaboratori di Mancuso e Oddati. Hanno cassato tutti i seggi elettorali che aveva messo a disposizione facendo una ritorsione politica fuori luogo”.
“Non provo rancore – spiega Gino Sorbillo – per le cose cattive che mi hanno detto Mancuso ed Oddati pubblicamente. Anzi li invito a mangiare una pizza da me che come ha sottolineato Mancuso sono solo un pizzaiolo che però ama, vive e vivrà sempre a Napoli perchè ama questa città. La mia pizzeria sarà comunque aperta domaniAggiungi un nuovo appuntamento per domani per dare informazioni ai cittadini su dove votare. A Oddati, che mi aveva anche offerto di diventare suo assessore in caso di vittoria, vorrei solo dire che non sono guidato e strumentalizzato da nessuno e non ci sono trame oscure dietro le mie scelte ne burattinai. Faccio le mie valutazioni e mi assumo le mie responsabilità come ho sempre fatto nella mia vita e per le mie attività imprenditoriali”.
Stamattina Sorbillo ha passeggiato per il centro storico promuovendo la candidatura di Umberto Ranieri.
Insieme i due hanno incontrato lo scultore Lello Esposito che aveva mostrato grande apprezzamento per la candidatura di Sorbillo e che ha pubblicamente dichiarato che sosterrà Ranieri.
“Mi auguro – ha detto Esposito – che Ranieri sia il prossimo Sindaco di Napoli”.
Donazione sostieni il Gazzettino Vesuviano
Condividi
PrecedenteTess-Costa del Vesuvio: prosegue lo stato di agitazione. Lunedì presidio a Santa Lucia
SuccessivoBoscoreale, inaugurata nuova sede della protezione civile
Il giornale “il Gazzettino vesuviano”, fondato nel 1971 da Pasquale Cirillo e attualmente diretto da Gennaro Cirillo, si interessa principalmente delle tematiche legate al territorio vesuviano e campano; dalla politica locale e regionale, a quella cultura che fonda le proprie radici nelle tradizioni ed è alla base delle tante associazioni e realtà che operano sul territorio.Siamo impegnati a garantire la massima qualità e la massima integrità nel nostro lavoro giornalistico. Ci impegniamo a mantenere alti standard etici e professionali, evitando qualsiasi conflitto di interesse che possa compromettere la nostra indipendenza e la nostra imparzialità.Il nostro obiettivo è quello di fornire ai nostri lettori notizie e informazioni affidabili su una vasta gamma di argomenti, dalle notizie di attualità ai reportage approfonditi, dalle recensioni ai commenti e alle opinioni. Siamo aperti a suggerimenti e proposte dai nostri lettori, e ci impegniamo a mantenere un dialogo aperto e costruttivo con la nostra community.