Torre del Greco, nuova donazione per la biblioteca comunale

203

“Esprimo sensi di gratitudine a Carla Loffredo Sampaolo, Past Governatrice del 210° Distretto dell’Inner Wheel, per aver donato alla biblioteca comunale una robusta raccolta di pubblicazioni  relative all’impegno associativo svolto negli anni 1978-2004 in alcuni Clubs italiani”. Così Ciro Borriello, sindaco di Torre del Greco. “Ricordo che l’Inner Wheel – prosegue – ossia Ruota interna di un’altra, quella del Rotary, dall’inizio del secolo scorso gira nel mondo con altissime finalità sociali. Estranee ad ogni interesse personale, entrambe le Associazioni operano per gli altri, per l’attuazione libera di una filosofia di Altruismo (Amicizia e Servizio) senza mai alcuna previsione di guadagno economico. In proposito, la forza dinamica che le sostiene è Servire, cioè mettere in atto la disponibilità di tutti, con i propri mezzi migliori, alle necessità di uno o molti”. “Tra l’altro – sottolinea il Primo cittadino – il Club Inner Wheel di Torre del Greco è stato il primo a promuovere con quelli di Battipaglia, Benevento, Castellammare, da esso costituiti e con il Club di Napoli (preesistente), la formazione del primo Distretto nazionale (attualmente suddiviso in sei regionali) partecipando attivamente alla espansione dello spirito di associazionismo femminile dell’Inner Wheel. Non a caso, i Bollettini e Riviste dell’I.W. d’Italia, donati dalla professoressa Sampaolo, contengono la straordinaria evoluzione della Donna per le sue capacità, nell’impegno operativo extrafamiliare”. “In questa ottica – conclude Ciro Borriello – sarebbe utile incrementare la raccolta con il contributo di altri Clubs I.W. per approfondire, l’ambito degli studi personali o di eventuali tesi di laurea  sulla tematica dell’Associazionismo. Una condizione, quest’ultima, che ha caratterizzato i nostri anni come convergenza di Gruppi di Persone nella condivisione comune di cultura, di etica e di necessità di vita. In particolare, dove la potenzialità del singolo risultava insufficiente per sfociare nella Globalità di genti, realtà del presente e forse ancora del domani”.

Share

Lascia una risposta