Napoli: il Fondo Ambiente Italiano apre ai giovani

302

Aprire ai giovani, l’obiettivo prefissato dal Fai, Fondo Ambiente Italiano, enunciato dalla neo delegata per la Campania, Francesca Femiano Fuccia, durante la conferenza di presentazione del programma, presso la sede dell’Unione Industriali di Piazza dei Martiri, introdotta dal presidente Paolo Graziano.


Nell’illustrare gli obiettivi e i progetti del sodalizio per il prossimo triennio, la Fuccia, ha posto l’accento sull’importanza di coinvolgere nell’organismo nuovi associati: “Aprire il Fai anche ai giovani è la nostra sfida, vogliamo interessare le forze più creative e dinamiche di questa città, gli studenti e i neolaureati, ma anche i giovani professionisti a cui chiediamo una partecipazione attiva e propositiva”. Francesca Vasquez è stata nominata delegata all’interno dell’organismo a questo specifico compito avviando iniziative e programmi su misura per gli associati under 40.

Il Fai, nato nel 1975 conta oltre 100 delegazioni in tutta Italia. Oggi cura, gestisce e aperto al pubblico castelli, ville, parchi storici, aree naturali e paesaggi di incontaminata bellezza. Al suo attivo il sodalizio può vantare 41 beni salvati e gestiti direttamente; quaranta milioni di euro investiti in restauri; oltre due milioni di aree naturalistiche protette; affreschi restaurati e edifici storici riabilitati.

La delegazione napoletana conta circa mille iscritti, l’obiettivo è raddoppiare questo numero entro il prossimo triennio attraverso una campagna di sensibilizzazione e una maggiore e più capillare comunicazione. Iscriversi al Fai significa schierarsi dalla parte del patrimonio artistico e naturale italiano, sostenere e promuovere una cultura del rispetto della Storia, dell’Arte, delle Tradizioni e dell’Ambiente di tutto il territorio nazionale.

“L’incuria, la mancanza di risorse, la superficialità e la speculazione stanno minando fortemente il nostro patrimonio artistico, ambientale, ha dichiarato Maria Rosaria de Divitiis presidente dell’organismo in Campania”.

Della nuova delegazione fanno parte, Francesca Femiano Fuccia capo delegazione; Grazia de Marinis, scuola; Virginia Gangemi ambiente; Goffredo Fulgione, vice capo delegazione e delegato informatico; Donatella Bernabò Silorata comunicazione; Carlo de Pascale cultura; Maria Giovanna Gambara segretaria; Gianluca Matarazzi consulente avvocato; Dida di Giorgio e Rosanna Punzo delegati provincia; Francesca Vasquaez giovani; Ciro Colomo tesoriere; Elisa Contaldi Iodice delegato raccolta fondi privati, Maria Rosaria de Divitiis presidente regionale.

Per i soci sono previsti incontri, conferenze, visite guidate, concerti e sconti in teatri, musei, giardini e importanti dimore storiche italiane.

Mario Carillo

Lascia una risposta