A Cercola l’unico stage campano di Pattinaggio Artistico su Ruote

1266

Sabato 19, al Centro Sportivo di Caravita (frazione di Cercola), si è tenuto uno Stage Federale Formativo di Pattinaggio Artistico su ruote, l’unico in Campania. Lo stage è nato ponendosi l’obiettivo di consolidare la preparazione degli atleti già rifiniti, che non sono pochi nella nostra regione, e quello di introdurre i più giovani ad un livello agonistico.


Nonostante sia uno sport praticato in tutto il mondo, l’Italia è il paese che si conferma di anno in anno ai vertici con vere eccellenze nel settore, il pattinaggio artistico su ruote non è ancora rientrato nella cerchia degli sport olimpici, motivo per il quale la sua visibilità è minima rispetto ad altre attività sportive affini come ad esempio il pattinaggio su ghiaccio.

Lo stage è stato organizzato in due parti: la prima dedicata alla disciplina libera, che rappresenta la parte più artistica e spettacolare del pattinaggio e alla disciplina degli obbligatori che si fonda sul lato più tecnico e preciso del pattinaggio. I giovani atleti sono stati seguiti dall’allenatore Claudio Scala e dalla collaboratrice per gli stage regionali Graziella De Simone affiancati dalle due atlete della nazionale italiana Elisabetta Vozu e Francesca Roncelli.

La seconda parte dello stage è stata dedicata alla preparazione atletica diretta da Salvatore Di Grazia e alle coreografie delle performance sportive coordinate dai coreografi Giuliana Scala e Giuseppe Fiorenza. Il tutto si è svolto sotto la supervisione del Commissario Tecnico della Nazionale Italiana Antonio Merlo e di Sara Locandro, responsabile Nazionale della Scuola Italiana di Pattinaggio Artistico.

‘‘L’Italia, e la regione Campania in particolare, è un paese con grande tradizione di pattinaggio’’, afferma l’allenatore Scala, ‘‘la prima campionessa italiana in assoluto, la signora Franca Grimaldi, è napoletana ed è un peccato che questo sport non sia maggiormente considerato dalle istituzioni pubbliche. L’impianto in cui siamo stati ospitati oggi è bellissimo ma ha dei costi che noi non possiamo sempre sostenere. Ringrazio a tal proposito la Federazione Italiana Pallavolo per averci ospitato. A Napoli centro l’unico impianto pubblico che offre una pista di pattinaggio si trova allo stadio Collana, ed è tenuta in condizioni pessime. Solo alcune società, economicamente più fortunate, hanno avuto la possibilità di creare delle strutture private senza aver alcun tipo contributo dalla Regione, dalla Provincia o dal Comune’’.

Gli atleti che hanno partecipato allo stage sono giovani, alcuni giovanissimi, e tutti sono mossi da vera passione verso i pattini proprio come raccontano le allieve dell’Accademia del Pattinaggio Artistico diretta da Valentina Martinelli: ‘’Il pattinaggio per noi non è solo un hobby, ma una vera passione, ci auguriamo che un giorno possa diventare anche la nostra carriera’’, raccontano, lontane dal mito della fama che aleggia su altre attività sportive più in voga, ma molto più vicine al significato puro di sport.

Michele Romano


Lascia una risposta