U.N.V.S. Agro Vesuviano – Kobra Basket 71-32

183

Continua il ruolino di marcia inarrestabile dell’Agro Vesuviano Scafati. Anche Kobra Basket k.o. e compagine scafatese che mette a segno la quinta vittoria su altrettante gare. Un cammino altisonante quello degli scafatesi che mettono alle corde e sfiniscono una Kobra Basket mai in partita. 71-32 il finale. Un punteggio che racconta da solo una partita mai in discussione, dominata dal primo all’ultimo minuto dagli uomini di coach Iovino. Vittoria che regala quota 10 punti in classifica(mentre si aspettano i risultati di Procida e Tresana, anche queste reduci, prima del quinto turno di campionato, da 4 vittorie su altrettante gare ndr),un primato che seppur in una fase ancora embrionale del campionato che fa ben sperare. Un inizio quantomai felice per gli scafatesi che, dopo le due vittorie casalinghe iniziali, hanno messo alla frusta prima Secondigliano a domicilio(62-89) e poi Portici sempre extra moenia(77-96). Tornati fra le mura amiche, i ragazzi dell’Agro Vesuviano sono chiamati a confrontarsi con il fanalino di coda del Kobra Basket, privi della loro ala grande titolare Iovino P(20, 2 punti di media a gara ndr), out per qualche problema fisico. Si parte con il solito quintetto, con Festa a giocare da 4 e Robustelli nello starting five. Sin dalle prime battute è Scafati a far la gara, caratterizzata da un gioco veloce e aggressivo dei locali che con Festa sugli scudi si portano subito in vantaggio. Gli ospiti provano con Cappiello ad impensierire la difesa Agro Vesuviano. La prima frazione di gioco si chiuderà sul 24-10 per i padroni di casa. Rientrati sul parquet di gioco, Iovino decide di ruotare tutti i suoi uomini e conderere minuti per tutti. De Gregorio, appena entrato, si presenta in serata di grazia e oltre un’ottima amministrazione in cabina di regia mostra anche buoni lampi personali. Di martino,spostato da play a guardia, ritrova maggiore pericolosità offensiva e realizza un break di 4-0 tutto firmato Di Martino. Mansi anche molto inspirato, combatte su ogni pallone e sembra aver abbondato definitivamente la ruggine proveniente dai 3 anni di inattività. Si chiuderà la terza frazione di gioco sul 36-16. La terza frazione vede ancora De Gregorio protagonista in cabina di regia(col passare degli allenamenti, il play scafatese migliora a vista d’occhio ndr) con ancora Di Martino protagonista in attacco e Festa sempre piu’ incontenibile dalla difesa ospite. Anche Salluzzi, entrato nuovamente sul finale di quarto alterna oltre un’ottima difesa aggressiva anche una buona presenza in fase offensiva. 56-24 alla terza sirena. Tornati sul parquet di gioco, è ancora De Gregorio show. Una tripla e due canestri consecutivi guidano l’attacco locale e lanciano sempre piu’ il play che trova un ruolo sempre piu’ importante nello scacchiere di coach Iovino. Il finale sarà tutto di marchio Mansi-Salluzzi che porteranno il vantaggio scafatese sui 40 punti abbondanti prima di subire una tripla di Vitale e un canestro di Russo che chiuderanno la gara sul 71-32. Archiviata la pratica Kobra Basket, gli uomini di coach Iovino saranno attesi dal difficile match in terra isolana contro Procida, altra seria candidata alla vittoria finale. Una vittoria fuori casa sul parquet di Procida darebbe un chiaro segnale di forza per l’Agro Vesuviano che si candiderebbe seriamente come autentica leader del girone B.

U.N.V.S. Agro Vesuviano – Kobra Basket 71 – 32

U.N.V.S. Agro Vesuviano: Aprea G. , Robustelli G. 1 , Di Martino M. 12 , Festa P. 19 , Pagano I. 8 , Perrino A. , Mansi N. 7 , Malafronte A. 8 , Salluzzi G. 6 , De Gregorio N. 10. Coach: Iovino L.

Kobra Basket: Valore M. , Coppola G. 3 , Cennamo G. 2 , D’ Angiolo R. 2, Cappiello A. 6, Flauto C. , De Falco G. 2, Zaccaria F. 5, Vitale A. 6, Russo A. 6.

Arbitri: sign. Sabatino M. di Salerno, Palumbo R. di Bellizzi

Parziali: 24-10; 12-6; 20-8; 15-8

Lascia una risposta