“A. C. Savoia 1908”: la storia continua

0
386

Giornata indimenticabile per gli sportivi di Torre Annunziata.

La società di Piazzale Gargiulo,  capitanata dal dott. Raffaele Verdezza, dopo l’entusiasmante campionato fin qui disputato di Promozione, con la promozione in Eccellenza ormai in tasca con largo anticipo, ha regalato l’ennesima soddisfazione a tutti coloro che hanno creduto nel loro progetto, rilevando dal tribunale oplontino lo storico marchio A. C. SAVOIA 1908.

Eravamo in debito con i tifosi, sbotta un commosso Verdezza alla stampa e a tanti tifosi accorsi alla conferenza, “abbiamo deciso di rimpossessarci di qualcosa che appartiene alla città di Torre Annunziata, e  in particolar modo a tutti i tifosi del Savoia, lo storico logo pluricentenario  che per colpa di scellerate gestioni precedenti, ci è stato sottratto.

Vogliamo dare un chiaro segnale, che questa società ha progetti seri e che vanno aldilà di una semplice promozione in Eccellenza … e soprattutto vogliamo spegnere le sirene che in queste settimane ci accreditavano come società priva di progetti seri”!

Dunque finalmente sembra ritornare il sereno a Torre Annunziata, che può dunque continuare a pregiarsi di un marchio che è sinonimo di storia vissuta con grandi soddisfazioni, se si pensa alla recente promozione in serie B dei bianchi appena 10 anni orsono.

Una conferenza che davvero ha visto partecipi tanti tifosi, soprattutto coloro che sin dall’inizio del campionato di Promozione erano scettici, e forse perché no increduli davanti ad una neonata società che, ricordiamolo è nata grazie alle ceneri della seconda squadra cittadina, ovvero l’Atletico Savoia.

A prendere parola è stato  poi il trainer oplontino Pasquale Vitter: “voglio  semplicemente ribadire alla piazza che i successi stanno arrivando e arriveranno solo se restiamo tutti uniti con un unico obbiettivo riportare il nome di Torre Annunziata e quindi del Savoia, sui campi di tutta Italia facendo risplendere il glorioso vessillo biancoscudato”.

L’ultimo a parlare è stato poi il Ds oplontino Aniello Langella: “voglio semplicemente ringraziare tutti coloro che ci hanno appoggiato nel nostro progetto, e mi riferisco in particolar modo ai tifosi che sempre sono stati al nostro fianco ,nonostante partecipassimo ad un campionato non proprio consono alla storia e alla passione che questi ci dedicano quotidianamente.

Come più volte ribadito questa società parla solo a conti fatti …”

Ritornando al calcio giocato, lo stesso Ds annuncia che la società sta già lavorando per portare a Torre Annunziata, 4 calciatori in grado di permettere il salto di qualità anche in Eccellenza;

viene così una volta è per tutte smentita un ipotesi di una possibile domanda di ripescaggio in categorie superiori, il Savoia, anche se torna ad avere la storia pluricentenaria, è pur sempre una società neonata, e come tale si vuol proseguire a piccoli passi per arrivare a grandi successi, senza riempire il sacco con debiti che costringerebbero poi ad un nuovo fallimento nei prossimi anni.

Non ci resta che dire … Bentornato  A. C. Savoia 1908!!!

Angelo Riso

Lascia una risposta