Portici: raid contro il ristorante “Ciro a mare”, identificati tre minorenni

192

Una baby-gang di 16enni, grazie alle indagini condotte dagli agenti del Commissariato di Portici-Ercolano, è stata sottoposta a misura cautelare  perché responsabile, in concorso tra loro, del reato di tentato furto. I poliziotti, infatti, a seguito d’intensa attività investigativa, nel dicembre 2010, riuscirono ad identificare i tre giovanissimi quali responsabili dell’ennesimo tentativo di furto, perpetrato ai danni del noto ristorante “Ciro a Mare”, ubicato in località Granatello a Portici, già semidistrutto, due anni fa, per un attentato incendiario, riconducibile al racket e, successivamente, vandalizzato da bande di giovani. Grazie all’attività d’indagine svolta dagli agenti, l’Ufficio GIP del Tribunale dei Minorenni, ha disposto per uno di loro la misura cautelare della permanenza in casa, mentre per gli altri due delle prescrizioni che impongono il non frequentare circoli e ritrovi, non associarsi a persone pregiudicate o con procedimenti giudiziari.

Donazione sostieni il Gazzettino Vesuviano

Lascia una risposta