Presentato il Progetto di Rinascita del Basket a Napoli

137

Stamattina presso la Fnac si è svolta la presentazione dell’Iniziativa Popolare per la Rinascita del Basket a Napoli. Il promotore Salvatore Calise ha spiegato alla città ed alla stampa il suo ambizioso progetto. La volontà è quella di acquisire un titolo, almeno di serie B, per riportare in pochi anni il grande basket all’ombra del Vesuvio. Calise avvalendosi di un pool di esperti e di professionisti ha fissato i punti base del progetto svelando tutti i passaggi obbligatori per realizzarlo entro fine maggio 2011.

Ci saranno due fasi principali con delle tempistiche precise.

Fino a fine aprile si continueranno a raccogliere le adesioni di chi è interessato. Queste volontà di adesione devono pervenire alla mail ufficiale: azionebasketnapoli@gmail.com. Fondamentale è raccogliere almeno 1000 di queste promesse. Ogni quota è di 100€, e non c’è alcun limite di acquisto.  Ogni quota dà diritto ad alcuni benefit (appartenenza al club dei tifosi fondatori, abbonamento al settore esclusivo riservato, gadgettistica del team, sconto su merchandising, vantaggi, sconti e promozioni offerte dalle aziende sponsor).

La seconda fase del progetto deve essere ultimata entro fine maggio 2011 e si articolerà nel versamento effettivo delle quote, nella costituzione della società con relativa affiliazione alla F.I.P.  e nell’acquisizione di un titolo sportivo di serie B.

Qualora dovesse realizzarsi il progetto, il Consiglio Direttivo sarà composto da 5 membri: 3 soci fondatori, 1 rappresentate degli sponsor ed 1 eletto dal club dei tifosi fondatori. La rivoluzione copernicana è quella che per la prima volta nella storia dello sport italiano i tifosi fondatori avranno il diritto di eleggere il proprio rappresentante che avrà voce nel consiglio direttivo. Per avere informazioni sull’iniziativa ci si può iscrivere al gruppo facebook http://www.facebook.com/azionebasketnapoli dove ci saranno tutti gli aggiornamenti. Presto partirà anche il sito ufficiale ed un sondaggio per la scelta del nome della squadra.

Donazione sostieni il Gazzettino Vesuviano

Lascia una risposta