Lettere: sequestrati 250 kg di pesce mal conservato

179

Anche oggi la Capitaneria di Porto di Castellammare di Stabia, comandata dal Capitano di Fregata Giuseppe Menna, ha portato a termine una brillante operazione nell’ambito dei controlli sulla filiera della pesca, a conferma del continuo impegno degli uomini della Guardia Costiera nella tutela della salute pubblica. L’operazione è stata compiuta questa mattina, dai militari in collaborazione con il personale sanitario dell’Asl Napoli 3 Sud, in una pescheria nel comune di Lettere, dove sono stati sequestrati circa 250 chilogrammi di pesce mal conservato. Il pescato pregiato, tra cui astici e pesce spada, era all’origine venduto per fresco e successivamente era stato congelato in modo indebito ed in spregio della normativa igienico-sanitaria. La pescheria vendeva quindi i prodotti ittici mal conservati, a danno dei consumatori ed il titolare dell’esercizio commerciale, un uomo C.A. di anni 50, è stato denunciato all’Autorità Giudiziaria. Inoltre il PM di turno della Procura di Torre Annunziata, tempestivamente avvertito, ha disposto la distruzione dei pesci sequestrati, a cui a provveduto una ditta specializzata.

Share

Lascia una risposta