Gragnano: dai giovani per i giovani, “Strade Sicure”

Si è tenuto il giorno 2 aprile nella sala convegni della Biblioteca Comunale di Gragnano la conferenza organizzata e promossa dall’Associazione Gragnano Giovane nella quale si è parlato di giovani e sicurezza stradale  alla quale sono intervenuti il Sindaco Annarita Patriarca, la Dott.ssa Cira Di Somma Giudice di pace del tribunale di Gragnano, Isp. Alfredo Rosalba Vice Com.te Sezione Polizia Stradale Angri, Tec. Col. Salvatore Postiglione, Com.te Polizia Municipale di Gragnano, Dott.ssa Elvira Contento centrale operativa del 118, ha moderato Ciro Saccardi, Ufficio Stampa Ministero dell’Ambiente.

Un impegno in prima linea sul territorio e un confronto diretto con i cittadini. L’educazione ad una guida prudente, condotta solo quando le condizioni di salute e di sobrietà lo consentono, nel rispetto del codice della strada e della segnaletica, rappresenta un punto di partenza fondamentale per una campagna di formazione e di educazione dei giovani. Come viene illustrato all’interno del convegno la maggior parte degli incidenti stradali avviene in città, su strade urbane e la fascia di età più colpita e quella tra i 15-24. Questi ultimi dipendono da molteplici fattori che interagiscono tra loro in varia misura: il comportamento del guidatore, la sicurezza del veicolo e della strada, che a loro volta sono influenzati dall’intensità del traffico e dalla correttezza di guida del conducente. Le statistiche però purtroppo confermano che spesso il fattore che maggiormente contribuisce è il comportamento di guida del conducente è il suo stato fisico. Si è pertanto sottolineato che le cause principali di un incidente stradale sono rappresentate da:

Eccesso di velocità; Guida in stato di ebbrezza; Mancato rispetto della distanza di sicurezza; Mancato uso del casco e delle cinture di sicurezza; Sorpassi azzardati; Uso del cellulare durante la guida; Eccesso di rumore provocato dall’alto volume della musica; Stanchezza e colpi di sonno.

Obiettivo del convegno e del corso organizzato dall’Associazione Gragnano Giovane è quello di mettere  appunto una serie di strumenti per consentire ai giovani di trasformarsi in cittadini competenti, capaci di essere i primi soggetti attivi nella prevenzione, più consapevoli della gestione del “proprio stare bene” e della propria sicurezza.

Si ringrazia il Sindaco Annarita Patriarca e tutti coloro che sono intervenuti al convegno in particolare l’Associazione Gragnano Giovane, che continua a costituire un punto di forza e rappresenta un esempio di tentativo di risposta sinergica e concreta al problema della sicurezza stradale.

Francesca Di Martino

 

Donazione sostieni il Gazzettino Vesuviano
Condividi
PrecedenteVico Equense, archeologia: i progetti RAS da Marina d’Equa a Pacognano
SuccessivoAfragola: il manifesto delle opposizioni contro il sindaco Nespoli
Il giornale “il Gazzettino vesuviano”, fondato nel 1971 da Pasquale Cirillo e attualmente diretto da Gennaro Cirillo, si interessa principalmente delle tematiche legate al territorio vesuviano e campano; dalla politica locale e regionale, a quella cultura che fonda le proprie radici nelle tradizioni ed è alla base delle tante associazioni e realtà che operano sul territorio.Siamo impegnati a garantire la massima qualità e la massima integrità nel nostro lavoro giornalistico. Ci impegniamo a mantenere alti standard etici e professionali, evitando qualsiasi conflitto di interesse che possa compromettere la nostra indipendenza e la nostra imparzialità.Il nostro obiettivo è quello di fornire ai nostri lettori notizie e informazioni affidabili su una vasta gamma di argomenti, dalle notizie di attualità ai reportage approfonditi, dalle recensioni ai commenti e alle opinioni. Siamo aperti a suggerimenti e proposte dai nostri lettori, e ci impegniamo a mantenere un dialogo aperto e costruttivo con la nostra community.