Nasce “cittadini per il Parco”. Movimento per lo sviluppo sostenibile dell’area vesuviana

Più di 30 associazioni, privati cittadini, imprenditori agricoli, albergatori, ristoratori, operatori  turistici, architetti, professionisti, insegnanti, medici e ambientalisti, militanti di partito: si è costituito oggi ad Ercolano nei locali della scuola Rodinò il movimento “cittadini per il Parco”.

Dopo una serie di riunioni “di zona” nei comuni dell’area Parco, ha preso forma oggi il movimento per la rinascita sociale, economica ed ecologica dei territori compresi nel perimetro del Parco Nazionale del Vesuvio. Un unico obiettivo da declinare su molteplici piani di lavoro: abbandonare definitivamente un modello di sviluppo, imperante dagli anni 70, basato su cave, discariche, abusivismo edilizio e forme di turismo aggressive dell’ambiente e offensive del paesaggio, per abbracciare un nuovo modello, una nuova prospettiva fondata sulla tutela dell’ambiente e sulla valorizzazione dell’area naturalistica, sul recupero di una dimensione produttiva dell’agricoltura, sulla riqualificazione e valorizzazione del patrimonio architettonico e culturale, su tutte le forme di turismo sostenibile possibili, e sulla riconversione ecologica di tutte le altre attività produttive a

cominciare dall’edilizia.

L’ente Parco visto come il luogo istituzionale, lo strumento operativo da potenziare affinché possa svolgere appieno la sua funzione di motore e cabina di regia politico – istituzionale dello sviluppo: per creare centinaia di nuovi posti di lavoro migliorando al contempo la qualità della vita dei residenti. Il movimento si presenterà presto alla cittadinanza con iniziative pubbliche di sensibilizzazione e mobilitazione su questi temi e sposa, dalla sua nascita, la battaglia della Rete dei comitati vesuviani per la chiusura di Cava Sari, il potenziamento della raccolta differenziata e la realizzazione di uno o più impianti di compostaggio nelle aree contigue al Parco.

Donazione sostieni il Gazzettino Vesuviano
Condividi
PrecedenteSant’Anastasia, progressi per la nuova chiesa in via Rosanea
SuccessivoAngri: Longobardi e Ferraioli: “Il Sindaco abbassi i toni”
Il giornale “il Gazzettino vesuviano”, fondato nel 1971 da Pasquale Cirillo e attualmente diretto da Gennaro Cirillo, si interessa principalmente delle tematiche legate al territorio vesuviano e campano; dalla politica locale e regionale, a quella cultura che fonda le proprie radici nelle tradizioni ed è alla base delle tante associazioni e realtà che operano sul territorio.Siamo impegnati a garantire la massima qualità e la massima integrità nel nostro lavoro giornalistico. Ci impegniamo a mantenere alti standard etici e professionali, evitando qualsiasi conflitto di interesse che possa compromettere la nostra indipendenza e la nostra imparzialità.Il nostro obiettivo è quello di fornire ai nostri lettori notizie e informazioni affidabili su una vasta gamma di argomenti, dalle notizie di attualità ai reportage approfonditi, dalle recensioni ai commenti e alle opinioni. Siamo aperti a suggerimenti e proposte dai nostri lettori, e ci impegniamo a mantenere un dialogo aperto e costruttivo con la nostra community.