Il Centrosinistra scafatese risponde al Sindaco Pasquale Aliberti: abbiamo l’obbligo morale a dare accoglienza a tutti glie esseri umani in difficoltà

In relazione alle notizie diffuse dalla stampa ed alle dichiarazioni rilasciate dal sindaco di Scafati, Pasquale Aliberti, relativamente all’arrivo di un numero imprecisato di profughi/clandestini, da alloggiare presso la manifattura dei tabacchi, i partiti del Centro Sinistra precisano che:

1) E’ indubbio e fuori discussione l’obbligo morale di tutti noi e di tutta l’Europa a dare accoglienza umanitaria e solidarietà concreta a tutti gli esseri umani in difficoltà a causa di guerre ed ai profughi che fuggono da pericoli gravi, se non da morte certa;

2) Nondimeno, censuriamo il comportamento del Sindaco Aliberti, Giano Bifronte, che da un lato chiama l’opposizione a contribuire su scelte decisive per il futuro della città (ad operazioni concluse, vedi area ex Copmes) e dall’altro prende decisioni che potrebbero essere esiziali, non confrontandosi con nessuno, né in Consiglio Comunale (assemblea sovrana), né con l’opposizione e tantomeno con la sua maggioranza: un uomo solo al comando;

3) Sospettiamo che si tratti, come al solito, di un’operazione di marketing politico, per raggiungere obiettivi personali, mediatici e di carriera, noncurante delle implicazioni e della partecipazione democratica;

4) Non capiamo perché in una Provincia tanto grande, come quella di Salerno, l’unico comune a dare la sua disponibilità sia stato quello di Scafati, perlopiù in una struttura al centro della città ed oggetto di “grandi opere pubbliche”, quando esistono delle strutture molto più consone, vedi ex caserme militari a Nocera Inferiore (forse perché si vota? Forse perché città di Cirielli?), o in comuni con territori molto più vasti e molto meno urbanizzati;

5) Conoscendo, ormai, il pressappochismo e le bugie del Governo nazionale e di Aliberti, temiamo che i 100 profughi/clandestini possano essere molto di più e che i 2 mesi preventivati divengano prima anni e poi la struttura da  temporanea si trasformi in permanente (come, del resto, tutte le strutture simili in Italia);

6) Aliberti attacca la Lega Nord: noi gli ricordiamo che la Lega Nord è il pilastro dell’attuale Governo, autore e suggeritore del depredamento del Sud (vedi Fondi Europei spostati al Nord) e che ha ottenuto che i campi profughi/clandestini si realizzino solo al Sud e non in “Padania” (e per questo si è dimesso il sottosegretario leccese Mantovano);

In conclusione, vorremmo conoscere i numeri, i termini e la tempistica dell’intera operazione, per essere consapevoli, come cittadini, prima che come partiti, di ciò che avverrà e per essere sicuri che la nostra Scafati sia in grado di dare ciò che si necessita, ma, conoscendo i “nostri polli” temiamo fortemente che, pur di raggiungere scopi personali, il Sindaco faccia correre grossi rischi alla comunità che dovrebbe rappresentare, non avendo calcolato le ripercussioni logistiche, sanitarie, tempistiche e di ordine pubblico.

Pd

Cotucit

Federazione della Sinistra

SeL

Psdi

IdV

Coordinamento consiglieri centrosinistra

 

Donazione sostieni il Gazzettino Vesuviano