Sanità, incontro commissario Asl Salerno- Provincia

145

Il Commissario dell’Asl Salerno, Maurizio Bortoletti, ha incontrato questo pomeriggio, presso la Provincia di Salerno, il presidente della XII Commissione Poltitiche sociali, Politiche dell’immigrazione, sanità, Igiene e profilassi pubblica, Massimo D’Onofrio.   L’incontro è servito a presentare la situazione economica-finanziaria in cui versa l’Azienda Sanitaria Locale Salerno che presenta uno scostamento al preconsuntivo 2010 di circa 650 mila euro al giorno, cioè a 20 milioni al mese, quindi di 240 milioni all’anno. Una situazione di oggettiva criticità che comporta una quotidiana emergenza al fronte dei continui pignoramenti che impediscono la normale operatività aziendale. Durante l’incontro si è parlato del piano attuativo che dovrà essere riallineato dopo il trasferimento del Presidio Ospedaliero di Castiglione di Ravello  e dalla reintegrazione della attuale rete di emergenza 118. Il compito assegnato al Commissario straordinario dell’Azienda è quello di attuare il piano assegnato dal Presidente della Regione Campania on. Stefano Caldoro con decreto n. 49 del 27 settembre 2010 e, quindi, come ricordato recentemente dal senatore  Raffaele Calabrò, “occorre lavorare per eliminare duplicazioni, doppioni, senza chiudere nulla, ma specializzando”. Particolarmente soddisfatto il consigliere provinciale, Massimo D’Onofrio, promotore dell’incontro a Palazzo Sant’Agostino. “Esprimo soddisfazione – ha sottolineato  D’Onofrio – per la disponibilità del commissario Bortoletti, che ha illustrato la difficile situazione dell’ASL Salerno  soffermandosi, anche, sul presidio Ospedaliero di Ravello. Il commissario ha delineato il programma d’intervento sulla trasparenza decisionale e sull’ascolto dei rappresentanti delle comunità interessate”.

Donazione sostieni il Gazzettino Vesuviano

Lascia una risposta