De Laurentiis: “Voglio Inler, ma al giusto prezzo”

Il presidente del Napoli, Aurelio De Laurentiis, intervenuto ai microfoni di “Marte Sport Live” su Radio Marte, ha rilasciato alcune dichiarazioni. Ecco quanto evidenziato da IlGazzettinoVesuviano:

Il Napoli fa simpatia a parecchia gente, ma ha la più grande tifoseria che esista al mondo, direi che questo ci basta”.

Pozzo è convinto delle capacità del Napoli: “Lo ringrazio, ma preferisco guardare partita dopo partita. Anche in campo cinematografico è così. Quando lavoro ad una pellicola, mi concentro solo su quella. Dovessi già pensare al film successivo andrei al manicomio. Al di la del risultato, a Bologna mi sono proprio divertito. Il Dall’Ara era per metà napoletano e per metà emiliano. Il popolo partenopeo sta dando segni tangibili di estrema nobiltà. Essere rappresentati da persone così mi inorgoglisce tantissimo”.

Mazzarri un po’ come Mourinho?: “Non ho lavorato col portoghese, non so dirvi le eventuali somiglianze. Walter è un uomo estremamente all’antica, i cui valori sono certi. Chi non condivide quei valori è contro di lui. Questa è la sua cultura”.

Centrocampo tra presente e futuro:Yebda è una persona che a me piace molto. Estemporaneamente, da quel che ho potuto notare, ho avuto la sensazione che su di lui si può fare affidamento. Il fatto che stia crescendo mi ha dato ragione. Inler è un grandissimo giocatore, vorrei averlo con me. Il suo reale valore credo si aggiri sui 9/10 mln. Quei 5 mln in più richiesti dai Pozzo potrebbero pesare. Tra qualche anno potrei avere ripensamenti. Preferirei investire su un 23 enne”.

Cavani rappresenta un angolo di futuro:Edy ha grossi margini di crescita. Con lui abbiamo un vantaggio non indifferente. E’ un ragazzo serio, preparato culturalmente, sposato con un figlio e timorato di Dio. Non c’è da lavorare sul piano caratteriale, ma solo da arricchire le sue già straordinarie doti calcistiche“.

Ha letto dell’interessamento di Berlusconi per Cristiano Ronaldo? Si, mi pare di aver sentito qualcosa. In caso di vincita del titolo, ho letto che affonderà il colpo. C’è comunque da vedere se centrerà l’obiettivo. Il presidente potrebbe anche decidere di prendere il ragazzo a prescindere. Se fosse, gliene sarei grato. E’ bello potersi confrontare con giocatori di quel calibro”.

Ultime battute sulla ‘Cittadella dello sport’ di Castel Volturno:Il vivaio è una cosa seria. Con santa pace e santa calma, rafforzeremo quel settore. Non sbracciamoci sin da adesso. Deve essere fatto tutto con criterio”.

Cosimo Silva

 

Donazione sostieni il Gazzettino Vesuviano