Pollena Trocchia: ampliamento del cimitero comunale, la proposta approvata all’unanimità dal consiglio comunale

139

Questa mattina il Consiglio Comunale di Pollena Trocchia ha deciso all’unanimità che l’ampliamento del cimitero comunale avverrà mediante l’autofinanziamento. Nello specifico, ha trovato il favore di tutti i consiglieri presenti in aula la revoca della deliberazione di Consiglio del 26 maggio 2005  nella parte relativa alle modalità di realizzazione dell’opera, che a questo punto sarà attuato nella forma dell’autofinanziamento anziché in project financing. Si tratta di un obiettivo prioritario dell’amministrazione comunale in quanto inserito nel programma elettorale sottoposto alla cittadinanza. “E’ un’opera attesa da oltre un ventennio, che tocca gli affetti della cittadinanza e che ci sta particolarmente a cuore”, ha dichiarato il sindaco Francesco Pinto. “La revoca della delibera che prevedeva il project financing costituisce un passaggio cruciale dal momento che va a modificare lo strumento per mezzo del quale andiamo a raggiungere questo importante obiettivo”, ha spiegato Pinto. L’approvazione, infatti, spiana la strada ai successivi passaggi. La settimana prossima verrà messo agli atti del Comune il progetto definitivo che verrà poi trasmesso agli organi competenti per l’acquisizione dei pareri. Nel giro di due mesi il progetto definitivo, munito dei pareri, potrà quindi essere approvato in giunta. Successivamente, tramite avviso pubblico, i cittadini potranno versare gli acconti per l’acquisto di loculi o di suoli per la realizzazione di cappelle private, in modo tale da avviare gli espropri, la delimitazione dell’area e la realizzazione delle infrastrutture primarie. “Sono soddisfatto e compiaciuto per il clima di serenità che ha caratterizzato le discussioni e naturalmente per il voto unanime raggiunto sull’argomento: ciò testimonia il lavoro serio svolto in questi anni e mi fa ben sperare rispetto alla realizzazione dell’ampliamento visto che finalmente vi sono tutte le condizioni favorevoli”, ha concluso il sindaco.

Lascia una risposta