Il premio Nobel Krugman condivide l’appello del nostro giornale: “Stop Killing Pompeii Ruins”

343

 


 

 

 

 

 

 

 

Paul R. Krugman, vincitore del Nobel per l’Economia nel 2008, in Italia per ritirare lunedì 23 maggio il prestigioso premio “Capo D’Orlando” che si tiene da 12 anni a Vico Equense, per iniziativa del Museo Mineralogico Campano, ha visitato gli scavi di Pompei in compagnia dell’ideatore del Premio, dott. Umberto Celentano e del responsabile di “Osservatorio Patrimonio Culturale”, arch. Antonio Irlando.

Krugman è rimasto affascinato dagli scavi archeologici e dispiaciuto per le notizie di degrado e crolli di parti degli scavi che si succedono da qualche tempo, al punto da condividere gli appelli del gruppo Facebook “Stop Killing Pompeii Ruins”, nato per iniziativa de “Il Gazzettino Vesuviano”, che lo ha omaggiato di un cappellino con il logo di SKPR che Krugman ha indossato con simpatia ed ha posato per i fotografi con due giovani del gruppo.

Share

Lascia una risposta