Un’aria très “vichy”

356

Trucco nude o cromatismi in libertà ? La decisione non è più così radicale . Perché questa primavera i toni neutri fremono di gioiose vibrazioni di luce e colore . E i verdi , i gialli , gli azzurri , i fucsia hanno un tocco sofisticato e sorprendentemente facile . In ogni  caso, tutti i look hanno un comune denominatore : la voglia di allegria e di leggerezza .

Neo – natural o…Over the rainbow? Entrambi i look !!

Pennellate senza confini che irradiano fini scintillii , vivi e vibranti , percorsi da tenere sfumature rosa aurora o arancio tramonto pronte a stemperarsi con texure glossose effetto rugiada . Una freschezza smooth per un effetto che si ottiene applicando i prodotti con le dita .

Sarà per strapparci un “oh ! “ di infantile meraviglia che il brand Make up Forever , distribuito in Italia da Sephora , fa un tuffo nel passato con una collezione decisamente retrò nel packaging  , dai colori giovani , freschi e allo stesso tempo delicati grazie al tocco del quadrettino più famoso : il vichy .

 

 

Très Vichy il nome , infatti , della Spring Collection 2011 del marchio lanciato oltre 25 anni fa da Dany Sanz , tutt’oggi alla direzione Creativa dell’azienda .

 

Una mini edition che si ispira agli anni anni Sessanta e in particolare ad una delle icone della bellezza dell’epoca ,  la bionda Brigitte Bardot , strizzando l’occhio anche alla tenera figura di Alice .

Una botta di buon umore fatta di pennellate hot pink e sguardi annegati in accordi cangianti di  verde chiaro grazie alla palette duo disponibile in due diverse varianti : fard – pearly white & baby pink blus – o ombretto – shimmering diamond white & pinkeyeshadow – . Rincarano la dose, ops pennellata , i pigmenti shine  – pale/lime green ; peach pink; sweet pink ; crystal white – .

Colori che invitano all’ottimismo e fanno tornare bambini . Ma sempre con un tocco adulto , sofisticato e decisamente malizioso .

Chi vuole giocare con le nuance rainbow deve preparare la base con cura : uniformare il teint , annullare le occhiaie e imperfezioni . Se non si ha la pazienza di fare tutto per bene , meglio evitare questo look . Il risultato potrebbe essere controproducente , complice anche le texure shimmer pronte a sottolineare eventuali “difetti”.

Per contro , l’applicazione del colore può esser molto easy : basta una pennellata veloce a creare il mood . Evitare di creare mappe elaborate , meglio, invece , sovrapporre semplicemente due nuance , o utilizzare la più scura su tutta la palpebra , la più chiara come punto luce , una terza sotto l’occhio , ma senza perfezionismi .

Ecco , step by step , i consigli per ricreare il trucco particolarissimo della campagna pubblicitaria di questa collezione . Focus sugli occhi caratterizzati da un punto luce chiaro al centro dell’occhio anzichè all’angolo interno come di consuetudine.

Primer occhi , matita bianca sfumata sull’intera palpebra mobile e ombretto rosa – un bel rosa zucchero filato – steso con un pennellino piccolo; angolo esterno pennellato di verde chiaro e intensificato da un tocco più scuro . Oro scuro sulla piega per definire e dare maggiore profondità ; nude opaco invece sull’arcata; tocco white & shine al centro dell’occhio . Rima interna sporcata con la matita nera , fissata con dell’ombretto carbone ; bordo esterno colorato di rosa a partire dall’angolo interno , per poi sfumarlo nel verde sempre più scuro man mano che si avvicina all’angolo esterno . Tocco di eyeliner e tanto mascara. E per un effetto glossy di rifinitura ottimo quello trasparente .

Tocco crazy ma  delizioso quello delle ciglia finte ornate con fiocchetti quadrettati rosa e bianco , per un mood ancor più  malizioso e vivace .

Coordinare , poi ,  il colore del trucco a quello del vestito? Non è il caso : basta tener presente che , più il contrasto fra questi due elementi è forte , più incisiva e strong sarà l’immagine . Sicuramente un’immagine dall’aria .. très vichy .

M.Chiara D’Apolito

 

Share

Lascia una risposta