Gragnano: ripartono i sequestri delle piantagioni di canapa indiana

188

Nel pomeriggio di ieri, i carabinieri della compagnia di Castellammare di Stabia, diretti dal capitano Gennaro Cassese e dal tenente Fabio Ibba, in collaborazione con i militari della stazione di Gragnano, guidati dal maresciallo Sossio Giordano, coadiuvati dai colleghi del 7° nucleo elicotteri di Pontecagnano, hanno sequestrato le prime 9 piantagioni di cannabis indica. Le coltivazioni di canapa indiana sono state scoperte nella frazione Aurano, a Gragnano, in località Casarossa, alle pendici del monte Muto. Ben 520 piante, alte tra 1,5 e 2,5 metri e del peso complessivo di mezza tonnellata, sono state scoperte ed estirpate in alcune aree demaniali della zona. Alcune piantine sono state campionate, mentre le altre saranno distrutte non appena arriveranno le autorizzazioni.

Donazione sostieni il Gazzettino Vesuviano

Lascia una risposta