Volla: Pizza Pazza in Piazza spazio anche per i celiaci

276

La III edizione di “Pizza Pazza in Piazza” in scena da venerdi 1 luglio a Domenica 3 luglio apre quest’anno anche ai celiaci. L’Associazione Pizzaioli Vollesi infatti, ha deciso quest’anno di riservare un forno dove verrà cotta esclusivamente la pizza senza glutine. Ed è questa senz’altro una delle novità di questa edizione, anche se il presidente dell’associazione, Tommaso Scarpato non parla di novità: «Si, più che di novità era quasi d’obbligo, considerato l’intolleranza al glutine colpisce sempre più persone, era giusto fare in modo che anche queste ultime potessero partecipare all’evento avendo anche loro la possibilità di mangiare e gustare la pizza». Giusto, e allora presidente se questo era d’obbligo quali le novità? «Novità sicuramente sarà l’area fiera più ampia e con più stand caratteristici, novità e il sorteggio tra tutti i visitatori di una crociera MSC per due persone offerta dall’agenzia di viaggi “I Segreti del mondo” e poi la novità più bella, ma questa naturalmente non ve la posso svelare». He no, non può tenerci sulle spine per tanto tempo presidente, almeno ci dica qualcosa. «No, l’unica cosa che posso dirvi e di non mancare intanto alla serata inaugurale di venerdi 1 luglio, che sarà una grande serata a tutta pizza e a tutta musica con la voce del vesuvio, il Re della tammorra Marcello Colasurdo che con la sua Paranza darà vita a un concerto spettacolo di grande impatto emozionale con balli, scanditi dalle tammorre, sono certo stuzzicheranno tutti ad unirsi alle danze». Questo è certo, Colasurdo è una delle massime espressioni di musica popolare a livello internazionale e senza dubbio darà vita a uno coinvolgente. Allora, novità a parte, non ci resta che attendere tutti venerdi 1 luglio quando dalle ore 19,00 nell’area mercatale di Via San Giorgio in Volla avrà inizio la III edizione di Pizza Pazza in Piazza. «Esatto! Ed io sarò lì ad attendere voi e tutti coloro, spero tanti che verranno per passare una serata in allegria, in musica e a tutta pizza naturalmente».

Donazione sostieni il Gazzettino Vesuviano
Condividi
PrecedenteAl Pompeilab in scena “Bella tutta”
SuccessivoA Pollena Trocchia concerto in onore di Donizetti
Da sempre abituato a vivere con il Gazzettino vesuviano in casa, giornale fondato pochi anni dopo la sua nascita dal padre Pasquale Cirillo. Iscritto all'ordine dei giornalisti dal 1990, ricorda come suo primo articolo di politica un consiglio comunale di Boscotrecase, aveva 16 anni. Non sa perchè gli piace continuare a fare il giornalista, sa solo che gli piace, e alle passioni non si può che soccombere. "Il mestiere più bello del mondo".

Lascia una risposta