San Giorgio a Cremano, Largo Arso, il primo luglio il sindaco Giorgiano inaugurerà il cantiere

122

Il sindaco Mimmo Giorgiano inaugurerà venerdì primo luglio alle 18 il cantiere di largo Arso, presentando alla cittadinanza il progetto di riqualificazione dell’importante snodo tra San Giorgio e Portici. La proposta progettuale, condivisa con il Comune limitrofo, prevede il ridisegno dell’intera piazza di forma triangolare. Il costo complessivo dell’intervento, che durerà circa un anno, è di  380mila  euro, messi a disposizione da entrambi i Comuni.  Il progetto sarà illustrato alla cittadinanza dal vicesindaco ed assessore ai Lavori Pubblici Giorgio Zinno e dall’assessore all’Ambiente Giuseppe Esposito. “La cittadinanza – afferma il sindaco Giorgiano – ci aveva chiesto di intervenire in un’area per troppo tempo abbandonata a sé stessa e finalmente, dopo l’approvazione del progetto esecutivo ed il reperimento dei fondi, siamo pronti a partire modificando radicalmente largo Arso e facendo diventare l’odierno degrado solo un brutto ricordo. Diamo, così, una ulteriore dimostrazione del fatto che per la nostra Amministrazione Comunale non esistono cittadini di serie A e cittadini di serie B e proseguiamo il nostro impegno per la risistemazione delle periferie. Ringrazio il Comune di Portici ed il sindaco Vincenzo Cuomo per aver deciso di impegnarsi insieme a noi per il recupero di questa zona.”  “L’area di intervento – spiega il vicesindaco Zinno – presenta un aspetto tipico di spazio verde inserito in contesto urbano con alberature, aiuole ed ampie zone di socializzazione e gioco ma oggi largo Arso è uno spazio degradato, con la pavimentazione in buona parte sconnessa a causa della presenza di pini che con le loro radici l’hanno completamente devastata, rendendo tale zona altamente pericolosa per i frequentatori. La sostituzione della pavimentazione è dettata anche dal tentativo di migliorare la qualità e l’identità degli spazi progettati mediante cambi di colore e materiali e attraverso l’installazione di fontane e giostre per bambini. Il degrado è, infatti, visibile oggi anche nell’arredo, nell’impianto di illuminazione e nel verde che è in pessimo stato vegetativo e fitosanitario. Il progetto si articola in due spazi separati e distinti: uno dedicato al gioco e la movimento e l’altro dedicato alla sosta ed alla socializzazione. C’era bisogno di un intervento completo ed è proprio quello che abbiamo deciso di porre in essere: continua così quella che abbiamo definito “la nuova stagione dei lavori pubblici in città.” “Il patrimonio verde cittadino – dice l’assessore Esposito – rappresenta una componente di primaria importanza dell’ambiente urbano. La proposta progettuale per largo Arso, scaturita dall’indagine e dall’analisi agronomica, consiste nella riqualificazione dell’area mediante posa in opera di nuove essenze vegetali sempre compatibili con il sito. L’intervento porterà anche ad una riqualificazione ecologico – ambientale ed al termine dei lavori largo Arso rappresenterà un nuovo polmone verde posto a confine fra due tra i Comuni più densamente abitati d’Europa nel quale saranno presenti soprattutto specie “autoctone” o con elevata capacità di adattamento.

Lascia una risposta