Torre Annunziata. Aperte le selezioni per “Musica in Libertà”

188

Come avviene ormai dal 1997, il Comune di Torre Annunziata, attraverso l’Assessorato alle Politiche Giovanili, organizza una serie di manifestazioni volte a valorizzare il panorama artistico locale. In passato fu “Suoni dal Vesuvio” all’interno della più ampia iniziativa “Eruzioni”, oggi invece l’evento che accoglie i giovani artisti emergenti del territorio è “Musica in Libertà”.L’iniziativa è destinata a tutti i gruppi della regione Campania, con particolare attenzione a quelli dell’area vesuviana. Fino al 30 luglio sono aperte le iscrizioni alle selezioni, i moduli per la domanda sono scaricabili dal sito http://www.musicainliberta.it/ e devono essere recapitati o online agli indirizzi di posta elettronica info@musicainliberta.it o musicainliberta@gmail.com, oppure recandosi presso la sede del Centro Servizi Giovani del Comune di Torre Annunziata in Corso Vittorio Emanuele III, 271 dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 12:30.
Oltre alla domanda, i musicisti interessati devono inviare una demo con due brani inediti originali in formato mp3.
La giuria di esperti e tecnici è stata nominata dall’Assessore alle Politiche Giovanili ed è composta da: Pina Radicella, Riccardo Lombardi, Roberto Scognamiglio, Fulvio De Ruggiero e Paolo Nappi. La prima è pianista, direttore d’orchestra, compositrice, arrangiatrice, conduttrice, giornalista ed ha già partecipato a numerosi altri eventi di questo tipo, tra cui il Festival di Napoli, nel 2002 come presidente di giuria e direttore degli stage. Il secondo è maestro di violino, compositore, ha partecipato a numerosi concorsi nazionali ed internazionali come solista e in formazione da camera, ha inciso tre album, ha lavorato per Rai e Mediaset ed ha pubblicato libri di solfeggio e revisioni e trascrizioni per violino. Il terzo è giornalista di Metropolis e collaboratore di Cronache di Napoli, Lo Strillone e Torresette, si occupa di recensioni musicali, di cinema e arte. Il quarto si occupa di politiche giovanili a Napoli, organizzando laboratori musicali al carcere minorile Filangieri e vari eventi per la città. L’ultimo è il presidente dell’associazione Giano Bifronte, Direttore della fondazione Etabeta lab e organizzatore artistico di eventi nazionali ed internazionali.Fine moduloIl suo ruolo sarà stabilire i criteri di selezione e valutazione degli artisti, definire il numero di partecipanti, l’ordine di esibizione e la durata delle stesse. Non sono ammessi né cantanti sprovvisti di musicisti di accompagnamento e supportati da basi preregistrate, né artisti di età superiore ai 35 anni. I gruppi dovranno portare i propri strumenti personali. Alla fine della kermesse, il vincitore sarà premiato con una tournèe di 5 date nelle principali città italiane presso strutture partner del comune o in eventi convenzionati (la tournèe sarà retribuita seguendo i criteri dettati dalle retribuzioni base E.N.P.A.L.S.), la migliore performance live sarà invece premiata con una targa celebrativa. Tutti i partecipanti non percepiranno nessun compenso ma riceveranno un attestato di partecipazione all’evento.

Anna Bottone

Share

Lascia una risposta