Basket Under 13: l’Athletic System San Giorgio campione regionale

498

Campioni a soli 13 anni. Come in ogni favola che si rispetti, si conclude col classico happy end il campionato di Basket Under 13 dell’Athletic System San Giorgio che da qualche giorno si è laureata campione Regionale. Dopo aver superato la fase principale, la squadra si è distinta per aver battuto la blasonata Pepsi Caserta ed in finale per aver sbaragliato il fortissimo Sant’Antimo per 56-26. Un risultato storico, a tredici anni (era proprio il 1998, l’anno di nascita dei ragazzi in campo) dalla fondazione della società. Segni del destino, si direbbe in questi casi. In tempi così duri per lo sport, travolto da continui scandali e malaffare, spicca la genuinità e il valore di una squadra di piccoli eroi che con fatica, sudore e sacrifici hanno raggiunto il successo. “Voglio fare i miei complimenti a questa magnifica squadra che ha raggiunto un obiettivo straordinario – dice l’emozionatissimo dirigente responsabile Francesco Casolaro – frutto di un anno di duro lavoro da parte del coach, ma anche del talento dei ragazzi, della loro voglia di vincere e quell’incrollabile certezza di potercela fare”. Disciplina, divertimento e passione le caratteristiche di questi piccoli campioni. Una giovane ed entusiasmante realtà quella dell’Athletic System San Giorgio, associazione sportiva dilettantistica di basket che ha il suo fortino in via Cappiello, nella palestra della scuola secondaria di primo grado Rodolfo Stanziale. E’ lì che si allenano i ragazzi, è lì che nascono i campioni. Dai “pulcini” di cinque anni agli ultratrentenni senior: anche quest’anno tutte le categorie hanno collezionato diversi successi posizionandosi ai vertici delle classifiche dei vari tornei. Grazie all’impegno e alla febbrile dedizione dello staff coordinato dal coach Antonio D’Aniello, anch’egli soddisfatto del suo gruppo:”Nel nostro team conta soprattutto l’educazione – dice il mister – il successo più grande si raggiunge quando tutti riescono ad andare a punti: è  emozionante vedere il gioco di squadra e i compagni che mettono in condizione gli altri di fare canestro”. Unica nota stonata in questo scenario da sogno è rappresentata dalla mancanza di una struttura adeguata che possa ospitare le gare della squadra:”Purtroppo, il campo della palestra in cui si allenano i ragazzi – dichiara Casolaro – non è regolamentare, quindi per le partite ufficiali dobbiamo spostarci altrove. La speranza è quella di trovare un posto sul nostro territorio dove poter disputare le gare: non appena saranno conclusi i lavori, speriamo di poter utilizzare il Palaveliero in cui siamo stati già ospitati in passato”.  I nomi dei piccoli cestisti sangiorgesi sono: Esposito Simone, Borriello Ettore, Siena Alessandro, Ammendola Rosario, Morra Giovanni, Ferrasio Francesco, Gallo Ciro, Costabile Antonio, Nocera Antonio, Bagnati Andrea, Fondacaro Alfonso, Bilangione Francesco, Mazzella Vincenzo, Capuano Simone, Aria Davide.

Claudio Di Paola

Donazione sostieni il Gazzettino Vesuviano

Lascia una risposta