Somma Vesuviana: raccolta degli oli esausti in piazza

142

Un’importante iniziativa per sensibilizzare la popolazione ed incrementare, quanto più è possibile, la raccolta differenziata dei rifiuti, nel tentativo di arginare, almeno in parte, questa tremenda emergenza. Questa volta è toccato agli oli esausti. Lo scorso sabato 9 luglio, per tutta la mattinata, i volontari della Cooperativa Sociale Ottavia e della Proteg spa, hanno presenziato in piazza Europa, a Somma Vesuviana, con stand per la raccolta del materiale vegetale. “Si tratta di un’importantissima fonte di energia rinnovabile” ricordano gli stessi operatori, rammentando la duplicità dell’untuoso liquido in questione. Gli oli usati in cucina, infatti, sono altamente nocivi per l’ambiente, in quanto rappresentano un forte mezzo d’inquinamento per terreni, pozzi e falde acquifere, provocando la completa scomparsa della flora. Da anni, molte aziende hanno preso a cuore la questione e messo a punto stratagemmi per il riciclo dello stesso che, così, diventa  biodiesel, carburante biologico, biodegradabile a basso impatto ambientale, o ancora lubrificante leggero, per impedire l’usura di parti meccaniche o distaccante del cemento. La linea politica di Somma, sta spingendo questo Comune sempre più verso la tanto agognata meta “Rfiuti Zero entro il 2020”. Ci sta riuscendo! La speranza ora è che ne prendano esempio un po’ tutti.

Giuseppe Annunziata

Share

Lascia una risposta