Fincantieri, il Pd: “Non si perda piu’ tempo”. Armato e Marciano: “Il centrodestra non sia ambiguo”

192

“La ripresa della trattativa per garantire un futuro allo stabilimento Fincantieri di Castellammare fissata dal ministro Romani per mercoledì prossimo è sicuramente una buona notizia in quanto tiene conto delle esigenze emerse dalla grande mobilitazione dei lavoratori e dell’intera comunità stabiese, ma ora è necessario accelerare i tempi e offrire certezze agli operai e a tutti gli operatori del settore”. E’ quanto si legge in una nota a firma del Pd Napoli. “Da mesi, il centrodestra impegnato alla guida di Governo, Regione e Provincia non fa che rinviare anche questioni ampiamente condivise: le commesse, lo studio di fattibilità per il bacino, l’intesa con forze imprenditoriali, un piano nazionale ed europeo di rilancio del settore, la sicurezza degli ammortizzatori sociali. Per tutto questo è ora di passare dalle parole ai fatti”.

“Il Pd, in tutte le sedi istituzionali, continuerà a lavorare per assicurare un futuro al cantiere navale di Castellammare – ha dichiarato la senatrice Teresa Armato, coordinatrice dei senatori del Pd della Campania – Continueremo a incalzare il Governo affinchè compia scelte serie ed efficaci che non penalizzino il Mezzogiorno e i settori strategici dell’industria italiana”. Il consigliere regionale Pd Antonio Marciano, componente della commissione attività produttive, ha aggiunto: “Occorre che la Regione superi ambiguità e ritardi e si ponga seriamente l’obiettivo di concorrere ad un piano di rilancio e sviluppo della cantieristica, garantendo contemporaneamente anche un sostegno ai lavoratori sia di Fincantieri che dell’indotto”.

 

Lascia una risposta