Nola, Enzo De Lucia chiude il Campo Scuola/Crisalide a Polvica

242

L’associazione Crisalide di Polvica, già da anni, per sopperire a questi bisogni dei cittadini della popolosa frazione di Nola, organizza presso l’Istituto scolastico M. Fiore di Polvica, per tutto il mese di luglio, il Campo Estivo, con l’aiuto del consigliere Enzo De Lucia.  I problemi che le famiglie devono affrontare con la chiusura delle scuole sono tanti. I risultati di un sondaggio hanno evidenziato che per i genitori che lavorano sarebbe meglio posticipare la chiusura delle stesse.


“Le scuole italiane chiudono troppo presto” hanno detto alcuni genitori da noi intervistati. Il problema è sicuramente reale. Va affrontato dai genitori e dalla società che si deve attivare per favorire occasioni di apprendimento e di svago per i minori anche in estate. L’associazione Crisalide di Polvica, già da anni, per sopperire a questi bisogni dei cittadini della popolosa frazione di Nola, organizza presso l’Istituto scolastico M. Fiore di Polvica, per tutto il mese di luglio, il Campo Estivo, con l’aiuto del consigliere Enzo De Lucia.

L’estate rappresenta il periodo più problematico, soprattutto per quei nuclei dove entrambi i genitori lavorano, per conciliare l’attività lavorativa con le esigenze familiari di cura dei figli che le vacanze scolastiche presentano. Questo progetto nasce dalla volontà di dare alle famiglie un contributo concreto alla richiesta di spazi e luoghi dove i bambini possano essere affidati a volontari competenti durante le ore del giorno nel periodo di chiusura estiva delle scuole.

Quest’anno un’altra associazione del Forum del Terzo Settore dell’Ambito Na 11 ha aiutato per i laboratori di recitazione, la Peter Pan Partenopeo. Le attività del centro estivo sono state dirette a creare sia delle situazioni di svago e di divertimento, sia di crescita personale, sia di riscoperta delle tradizioni della nostra terra.

Lo scopo è favorire le aggregazioni, dare ai bambini la possibilità di relazionarsi con altri e di accrescere le capacità artistiche, sportive e culturali degli stessi, far capire ad essi l’importanza del nostro passato per creare un futuro migliore.

Il tutto ha avuto una degna conclusione con il saggio finale nella piazza principale di Polvica, saggio che ha preso spunto dai 150 dell’Unità d’Italia e che è stato dedicato alla memoria dell’assessore Antonio De Luca.

“Ogni volta che facciamo qualcosa a suo nome, la nostra mente è percorsa da mille emozioni e sentimenti che ricordano quanto Antonio fosse prezioso per noi amici e per la nostra società”, si commuove il delegato per Polvica Enzo De Lucia. “Sarà veramente cosa ardua rimuoverlo dalla nostra mente … ed ancora più difficile dai nostri cuori. E’ così che Antonio rivive con noi”.

Lascia una risposta