Regione, buco da 500 milione nelle casse dell’Eav

325

Un «buco» da 500 milioni di euro. È la cifra che l’assessore regionale ai Trasporti Sergio Vetrella ha indicato ai componenti della IV Commissione (Trasporti, Urbanistica, Lavori Pubblici) relativamente ai conti dell’Eav, l’Ente Autonomo Volturno, la holding dei Trasporti della Regione Campania. Pronti già 37 milioni di ricapitalizzazione da stanziare attraverso una variazione di bilancio votata dal consiglio regionale. Circumvesuviana, Metrocampania, Sepsa, Eavbus: queste alcune delle società che fanno capo all’Eav, che ha circa 4.300 dipendenti. «Ho segnalato più volte – ha spiegato Vetrella nella sua relazione alla commissione – la situazione disastrosa con la quale la vecchia amministrazione ha lasciato tutto il gruppo Eav. Allo stato attuale il problema della ricapitalizzazione è solo un piccolo problema, perché le società sono fuori di più di 500 milioni di euro. Vuol dire che da un punto di vista della ricapitalizzazione il problema è solo parziale, in quanto il vero problema è la liquidità per poter sostenere il pagamento dei fornitori e le banche. Le società – ha aggiunto l’assessore – stanno in una situazione di fallimento avanzato, pertanto 37 milioni sono solo una piccola goccia per evitare che falliscano il 29 di questo mese: da questo deriva tutto il problema. È stato detto prima che l’ulteriore problema è che oggi non paghiamo gli stipendi del gruppo Eav, di 4.300 persone circa: chi non capisce questo vuol dire che o non capisce o non vuole capire qual è la situazione disastrosa che ci è stata lasciata».

                                                                                                                                  Antonio Averaimo

Share

Lascia una risposta