La notte di San Lorenzo ed il fascino delle “stelle cadenti”

541

La notte di San Lorenzo (10 agosto) è notoriamente detta “notte delle stelle cadenti, perché in tale data, tradizionalmente si osserva e si gode di questo fenomeno spettacolare regalatoci dal cielo notturno. Nella fattispecie, però, non tutti sanno che gli avvistamenti sono possibili già dalla fine di luglio, fino ad arrivare al 20 agosto, periodo in cui lo sciame meteorico delle Perseidi, viene attraversato dall’orbita terrestre creando una vera e propria pioggia meteorica, che risulta essere tra le più rilevanti tra tutte quelle che incrociano il nostro pianeta, nel corso della sua rivoluzione intorno al Sole. Un’affascinante fenomeno astronomico, che impropriamente e poeticamente decanta ed erge a protagoniste le stelle nostre lontanissime spettatrici (che nulla c’entrano), e che in realtà si verifica quando un meteorite impatta l’atmosfera terrestre e (per la sua altissima velocità di circa 59 km/s) viene a consumarsi generando la caratteristica scia luminosa. Le Perseidi sono popolarmente chiamate “Lacrime di San Lorenzo“, perché in antichità il momento di picco degli avvistamenti, si collocava intorno al 10 agosto (si pensi che le prime osservazioni dello sciame delle Perseidi vennero fatte dai cinesi nel 36 d.C.). Diversamente a ciò che per tradizione si tramanda e si tende a preservare tacitamente da secoli, la moderna scienza astronomica, ha dimostrato con dati alla mano, che il reale picco di visibilità si concentra, invece, intorno al 12 agosto, data in cui le scie luminose sono visibili ad occhio nudo con maggiore frequenza e importanza. Ciononostante la notte di San Lorenzo conserva comunque tutto il suo fascino e da sempre tiene tutti con il naso all’insù, nella speranza di poter esprimere un desiderio. A quanti fossero interessati ad approfondire l’argomento, segnaliamo che l’Associazione AstroCampania sezione Stabia-Penisola Sorrentina in collaborazione con il bar del Belvedere al monte Faito del sig. Giacomo Vanacore, organizza “La notte delle stelle”. Il tradizionale appuntamento si terrà il 10 agosto 2010 a Monte Faito (dalle ore 20:30 in poi) al belvedere del piazzale dei Capi. Nella fattispecie l’evento è organizzato per godere la vista delle “Perseidi”, della Luna e delle meravigliose nebulose del cielo estivo. Gli organizzatori metteranno a disposizione i telescopi e gli esperti dell’associazione guideranno astrofili durante le osservazioni. L’evento è di pubblica fruibilità. Gli interessati sono invitati a partecipare.

Maurizio Cuomo

Share

Lascia una risposta