Incontro tra l’Assessore al Bilancio Vincenzo Ascione ed i rappresentanti sindacali

Nonostante i tagli del Governo agli enti locali, a Torre Annunziata non aumenteranno le tasse per i cittadini né saranno tagliati i servizi legati al settore sociale. Ne pare certo l’Assessore al Bilancio Vincenzo Ascione, che durante il suo incontro con i rappresentanti di Cgil, Cisl e Uil ha spiegato in che modo l’amministrazione comunale è riuscita ad arginare il problema. Negli ultimi anni la lotta all’evasione ha portato nelle casse comunali 4,5 milioni di euro, permettendo in questo modo di non inserire nessun aumento delle imposte locali nel Bilancio di Previsione 2011. Prima di tutto si parla di agevolazioni economiche per il pagamento della Tarsu 2011 che riguarderà diverse fasce della cittadinanza. Per beneficiare delle riduzioni occorre fare richiesta scritta entro e non oltre il 31 dicembre 2011 attraverso i moduli rilasciati dall’Ufficio Tributi. Hanno diritto ad una riduzione del 30%:  locali destinati ad abitazione principale in cui risiedono nuclei familiari composti da una sola persona; famiglie in cui c’è un lavoratore in cassa integrazione o in mobilità il cui reddito complessivo sia costituito esclusivamente dagli ammortizzatori sociali che percepisce; locali destinati ad abitazione principale di nuclei con un componente affetto da invalidità civile pari al 100% certificata dall’ ASL. I nuclei familiari con un reddito complessivo inferiore ai 15.000 euro hanno diritto ad una riduzione addirittura del 40%, mentre per quelli con un reddito superiore scende al 20%.
Durante l’incontro tra sindacati e assessore si è discusso ancora di rifiuti, ed in particolare di raccolta differenziata. Attualmente il porta a porta funziona col 38% delle famiglie, mentre in pochi mesi è previsto il raggiungimento del 50% della popolazione.

Anna Bottone

Donazione sostieni il Gazzettino Vesuviano