Juniores: Sant’Antonio Abate-Nocera Superiore 1-1

179

SANT’ANTONIO ABATE: Castaldo, Campanile, D’Auria, Tommaseo, Donnarumma, Pastore, Avossa (Di Maio), Sabatino, Santonicola, Amato (Del Giudice), Imparato (Cerchia). A DISP.: Cuomo, Folius, Isoldo, Rispoli. MISTER Margotti.

 

REAL NOCERA SUPERIORE: Taiani, Maresca, Ciangione, Lustro, Salierno, Brugnolo, Santoriello (Forte), Sommese (Giaccoli), Ambrosino, Damiano, Serio (Vitolo). A DISP.: D’Antonio, Landini. MISTER Colletto.

 

MARCATORI: 15′ pt Seri (R.N.), 35′ st Di Maio (S.A.)

 

Proprio contro la squadra che lo scorso campionato regalò l’ultima gioia al Comunale, la Juniores di Sant’Antonio Abate si impatta sull’1-1, e non ripete la stratosferica partita di quel clamoroso 2-1 inrimonta. Ma rispetto alla scorsa stagione, si parla di una nuova squadra, che sta lavorando da poche settimane, e che, quindi, può ancora crescere tanto.

La partita ha regalato parecchie emozioni, e a sbloccare il risultato è stato il Real Nocera, più organizzato nella prima frazione di gioco, che si è portato sull’1-0 al15’con rete di Serio.

Colpa dell’emozione del debutto, il Sant’Antonio ci ha messo un po’ a carburare, ed è stato protagonista di un gioco macchinoso nei primi quarantacinque minuti. Difatti, le azioni più importanti della partita si sono registrate nella ripresa, quando il nutrito pubblico del Comunale ha potuto godere di un buon calcio, e ha visto i giallorossi riproporsi frequentemente dalle parti di Taiani, che è stato chiamato a fare gli straordinari in più di un’occasione.

Il Sant’Antonio Abate, poi, ha guadagnato un’ulteriore chance per poter ribaltare il risultato, con l’espulsione di Damiano all’inizio del secondo tempo. Ma, nonostante l’uomo in più, il pareggio è arrivato soltanto al35’con Di Maio, subentrato ad Avossa. Nonostante delle buone occasioni anche durante i minuti di recupero, i giallorossi non sono riusciti a fare bottino pieno, e per questa prima giornata si sono dovuti accontentare di un solo punto.

Mister Margotti, tuttavia, è apparso soddisfatto: – Siamo stati autori di una buona prestazione – fa sapere – e si poteva benissimo vincere. D’altronde, ci abbiamo messo grinta e abbiamo tentato il tutto per tutto pur di raccogliere i tre punti, ma anche se non siamo riusciti nell’intento, abbiamo messo in campo la giusta mentalità. Non mi rammarico più di tanto, poiché questo è un gruppo nuovo, che deve ancora amalgamarsi completamente e può fare molto di più. –

E allora, avanti così, con grinta e passione per conquistare la prima vittoria stagionale sull’isola d’Ischia.

Feliciana Mascolo

Lascia una risposta