Cunto, il progetto sulla Creatività Urbana per il Territorio Orientale di Napoli, diventa una progettazione di eccellenza a livello internazionale

Il progetto CUNTO – Creatività Urbana Napoli Territorio Orientale, promosso da INWARD, l’osservatorio internazionale sulla creatività urbana e sostenuto dalla Fondazione Vodafone Italia e dal Ministro della Gioventù, è stato scelto dall’organizzazione internazionale del volontariato YAP – Youth Action for Peace come modello eccellente di progettazione per la riqualificazione territoriale e l’inclusione sociale operate attraverso lo studio, la promozione e la rivalutazione dell’arte urbana.

Il progetto e le buone pratiche perseguite saranno portati all’attenzione di una delegazione di giovani formatori europei provenienti da Francia, Spagna, Grecia, Ungheria, Repubblica Ceca, Belgio e Romania, in visita a CUNTO dal 7 al 14 Ottobre; durante la settimana, il workshop internazionale “La creatività urbana come progetto di utilità sociale” si terrà lunedì 10 Ottobre alle 10.30 al Centro Territoriale per la Creatività Urbana (Via Argine – Stazione Circumvesuviana Argine Palasport), istituito presso i locali che la Circumvesuviana srl ha rimesso in comodato d’uso in qualità di partner del progetto. Ai lavori prenderanno parte i responsabili di CUNTO e i maggiori sostenitori del progetto; spazio sarà poi dato al confronto tra le esperienze dei vari Paesi coinvolti.

“E’ importante – afferma il Ministro della Gioventù Giorgia Meloni- che l’Italia riesca ad esprimere progetti di creatività urbana, che diventano casi di studio per la comunità internazionale. Il modello italiano della valorizzazione di questa forma artistica non può non esercitarsi anche sul suo potenziale di utilità sociale”.

“Dopo i numerosi risultati in ambito nazionale tra pubblico, privato e terzo settore – dichiara il direttore di INWARD Luca Borriello – questo riconoscimento di CUNTO come paradigma di eccellenza in campo internazionale è un traguardo davvero significativo, che ci onora molto. Continueremo nella ricerca e soprattutto nella prossima creazione di piattaforme permanenti di relazioni con l’estero”.

Tra i partner dell’iniziativa anche Smemoranda, dal 1979 il diario scolastico degli studenti italiani, che di recente ha avviato un progetto nazionale di creatività urbana e ha potuto così prendere parte al progetto CUNTO. Proprio Smemoranda offrirà ai partecipanti il personale “diario di progetto”; alcune centinaia di nuove agende Smemo 2012 saranno infatti donate ai delegati in visita e ai ragazzi locali beneficiari di CUNTO.

Donazione sostieni il Gazzettino Vesuviano
Condividi
PrecedenteVolla: la biblioteca comunale, fiore all’occhiello dell’Assessorato alle Politiche Giovanili
SuccessivoBoscoreale, approvate mozione sui tagli al trasporto pubblico
Il giornale “il Gazzettino vesuviano”, fondato nel 1971 da Pasquale Cirillo e attualmente diretto da Gennaro Cirillo, si interessa principalmente delle tematiche legate al territorio vesuviano e campano; dalla politica locale e regionale, a quella cultura che fonda le proprie radici nelle tradizioni ed è alla base delle tante associazioni e realtà che operano sul territorio.Siamo impegnati a garantire la massima qualità e la massima integrità nel nostro lavoro giornalistico. Ci impegniamo a mantenere alti standard etici e professionali, evitando qualsiasi conflitto di interesse che possa compromettere la nostra indipendenza e la nostra imparzialità.Il nostro obiettivo è quello di fornire ai nostri lettori notizie e informazioni affidabili su una vasta gamma di argomenti, dalle notizie di attualità ai reportage approfonditi, dalle recensioni ai commenti e alle opinioni. Siamo aperti a suggerimenti e proposte dai nostri lettori, e ci impegniamo a mantenere un dialogo aperto e costruttivo con la nostra community.