Pozzuoli: le ragioni della Festa dell’Architettura

L’archistar Peter Einsenman, il governatore della Regione Campania Stefano Caldoro, l’assessore regionale all’Urbanistica-Marcello Taglialatela; il Ministro degli Affari Regionali- Raffaele Fitto; il Ministro dei Trasporti- Altero Matteoli, e il sindaco Agostino Magliulo, daranno vita ad un dibattito, moderato dal giornalista Alfonso Ruffo, presso il cinema Sofia di Pozzuoli alle ore 15:30, sulle ricadute economiche, urbanistiche, occupazionali e infrastrutturali che avrà il disegno della linea di costa una volta che sarà approvato definitivamente.

Con questa sessione si chiuderà la prima tappa della Festa dell’Architettura.

Quattro giorni di dibattiti, manifestazioni, convegni dedicati all’urbanistica partecipata.

Per la prima volta in Italia i cittadini di Pozzuoli, sono stati partecipi ed hanno potuto discutere coi progettisti dell’opera della vocazione del loro Paese.

Domani, oltre la lezione magistrale di Eisenman, si discuterà dei grandi progetti con il presidente dell’Ordine degli Ingegneri, Luigi Vinci, con il presidente dell’Ordine degli Architetti, Gennaro Polichetti, con il dottor Rodolfo Girardi dell’ACEN. Seguirà la discussione di Mario Breglia su “il Waterfront come opportunità di sviluppo per l’economia territoriale; il seminario su “Il modello Masterplan della costa come motore di sviluppo economico ed occupazionale”; il risultato dell’analisi del professor Renato Mannheimer sulle attese della città e della Regione.

La festa terminerà in piazza della Repubblica, con “Vicoli e Mare”, per mettere al centro la risorsa mare, le tradizioni dei pescatori, i balli popolari e la cucina tipica locale.

Donazione sostieni il Gazzettino Vesuviano
Condividi
PrecedenteSalerno, il Pd: “Il PdL ci faccia capire se vuole continuare ad ostacolare il territorio”
SuccessivoScafati: al via il servizio mensa
Il giornale “il Gazzettino vesuviano”, fondato nel 1971 da Pasquale Cirillo e attualmente diretto da Gennaro Cirillo, si interessa principalmente delle tematiche legate al territorio vesuviano e campano; dalla politica locale e regionale, a quella cultura che fonda le proprie radici nelle tradizioni ed è alla base delle tante associazioni e realtà che operano sul territorio.Siamo impegnati a garantire la massima qualità e la massima integrità nel nostro lavoro giornalistico. Ci impegniamo a mantenere alti standard etici e professionali, evitando qualsiasi conflitto di interesse che possa compromettere la nostra indipendenza e la nostra imparzialità.Il nostro obiettivo è quello di fornire ai nostri lettori notizie e informazioni affidabili su una vasta gamma di argomenti, dalle notizie di attualità ai reportage approfonditi, dalle recensioni ai commenti e alle opinioni. Siamo aperti a suggerimenti e proposte dai nostri lettori, e ci impegniamo a mantenere un dialogo aperto e costruttivo con la nostra community.