Marigliano: la Corte dei Conti chiede chiarimenti sui debiti fuori bilancio

355

E’ bastata una nota protocollata al Comune di Marigliano ieri mattina, inviata tra gli altri al Prefetto di Napoli e alla Procura generale della Corte dei Conti, da parte del presidente del Collegio dei Revisori dei Conti, per gettare ancora fango sull’Amministrazione Sodano. Questa volta si tratta dell’Assessore al Bilancio Franco Esposito Alaia, accusato dalla suddetta nota di gravi irregolarità nella relazione alla salvaguardia degli equilibri di Bilancio e di aver omesso al Consiglio dei debiti importanti. Nella fattispecie, il Presidente Lo Sapio, condanna l’esistenza di debiti fuori bilancio segnalati ma non giustificati. Già in precedenti note, Lo Sapio aveva esortato l’assessore Esposito Alaia a rendere conto di tali debiti, ma senza ricevere alcuna risposta alle sue richieste. L’accusa del Presidente del Collegio dei Revisori dei Conti, si riferisce, in modo esplicito all’azione di approvazione del bilancio da parte di un’Amministrazione, a parer suo, inconsapevole di tale squilibrio nei conti. Lo stesso mittente conclude la nota, quindi, con la richiesta di una convocazione straordinaria del Consiglio Comunale al fine di adottare gli opportuni provvedimenti previsti dall’art. 153 del TUEL e la segnalazione alle Autorità di controllo per i provvedimenti da adottare con riserva di convocare con urgenza il Collegio per le ulteriori attività di controllo.

Giuseppe Annunziata

Lascia una risposta