Portici, rinvio a giudizio per i dirigenti Auricchio e Mignano

444

Rinvio a giudizio per due dirigenti del comune di Portici. E’ questa la notizia diffusa dal Tribunale  di Napoli lo scorso venerdì che ha sconvolto gli addetti ai lavori di palazzo Campitelli. La vicenda risale ai tempi dell’amministrazione Cardano, quando una presunta vendita pilotata di un terreno di via Salute ha messo nei guai il dirigente comunale del quarto settore bilancio Corrado Auricchio e il capo dell’ufficio tecnico Giovanni Mignano. I capi di accusa per i due dirigenti comunali sono di corruzione e probabilmente di falsa testimonianza, dato che le dichiarazioni rilasciate dai due dirigenti avrebbero ostacolato le indagini. La decisione del Pm è arrivata a sorpresa, dato che i dirigenti coinvolti erano stati prosciolti dalle accuse. Ora nel febbraio 2012 è prevista l’udienza per i dirigenti impiegati nella macchina comunale porticese.

Lascia una risposta