Giovane ucciso, dalla Federico II: “Taglia sui delinquenti per dare giustizia al nostro collega”

229

“E’ partita una raccolta di fondi – dichiarano il Presidente del consiglio di Ateneo degli studenti della Federico II Francesco Testa e il presidente della confederazione degli Studenti marcello framondi –  per mettere una taglia su questi  delinquenti che hanno ucciso in modo barbaro il nostro collega Carlo Cannavacciuolo. Chi aiuterà le forze dell’ ordine a catturarli riceverà un premio in denaro. Chiediamo al Rettore di proclamere il lutto universitario e di mettere le bandiere a mezz’ asta. Non è giusto morire così e vogliamo che i delinquenti artefici di una tale barbarie siano assicurati alla giustizia”.
“Contribuiremo al fondo per la taglia istituita dagli studenti della Federico II – spiega il commissario regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli – perchè è giusto reagire contro la delinquenza anche in questo modo. Non si può morire a 27 anni per una rapina e rimanere fermi ad aspettare la prossima vittima. Siamo vicini e solidali alla famiglia del povero ragazzo. Purtroppo Napoli e provincia stanno vivendo una spirale di violenza e criminalità senza precedenti che nessuna istituzione o forza dell’ ordine riesce ad arginare”.

Lascia una risposta