A Cercola, il 3 ed il 4 dicembre, “Mister Universo 2011”

857

Grandi emozioni attendono il comune vesuviano per i giorni del 3 e 4 dicembre.
Per la prima volta si terranno a Cercola le finali di “Mister Universo”, un evento che coinvolgerà le nazionali di 18 paesi che saranno impegnate nelle 11 categorie della manifestazione. Saranno in totale più di cento i culturisti di tutto il mondo che si esibiranno.
La kermesse internazionale è riuscita ad arrivare nel comune nostrano grazie all’impegno del culturista Paolo Miniero, già vincitore del titolo negli anni scorsi e che quest’anno è riuscito nell’intento di portare questo evento di portata internazionale nel suo comune. Presidente della WPF, è stato grazie alla sua costanza nella attività sportiva ed in quella organizzativa che questa manifestazione, attesa da migliaia di persone in tutto il mondo, si potrà svolgere nel comune di vesuviano. Un palcoscenico importante, quindi, per il comune di Cercola che magari riuscirà grazie allo sport ad uscire dall’ anonimato internazionale ed a sentirsi per due giorni “l’ombelico del mondo”, quello del culturismo, sempre più in espansione negli ultimi anni.
Sarà una due giorni che si preannuncia essere forse l’evento dell’anno nella cittadina vesuviana. Resta ancora da decidere la location (si stanno contendendo l’evento il Palazzetto dello Sport di viale dei Platani e la Cittadella Sportiva di Caravita) ma la città sembra già essere pronta al grande evento. Anche il programma è già stato stilato.
Si comincia il 3 dicembre, con la selezione della nazionale italiana per poi passare, nel pomeriggio, alla pesatura degli altri atleti stranieri in gara. Il 4 dicembre il pre-gara di mattina, con tutti gli atleti che si esibiranno nelle pose classiche, e la gara vera e propria di sera, con la premiazione di Mister Universo.
Intervistato, un Paolo Miniero raggiante ha confermato: “Sono assolutamente felice di quanto ottenuto. Essere riuscito a portare un evento di tale portata in un comune comunque periferico come quello Cercola è stato per me un grande successo. Adesso l’unica cosa importante è quella di non deludere le aspettative della nostra scuola e portare ancora una volta qualcuno dei miei ragazzi sul podio. Sarebbe bellissimo ottenere anche un bel risultato sportivo accanto alla vittoria sociale già ottenuta”
Ora non possiamo che aspettarci il meglio. Da anni la scuola Miniero non delude e proprio oggi che si “gioca in casa” è lecito aspettarsi un ennesimo expolit dagli atleti azzurri.


LPC

Lascia una risposta