Salerno, Cstp: l’assemblea dei soci rinvia la decisione di ricapitalizzare

316

Questa mattina l’Assemblea dei soci della CSTP – Azienda della Mobilità – S.p.A., riunitasi nella sala riunioni della sede sociale di piazza Matteo Luciani, ha deliberato la presa d’atto della riduzione di un terzo del capitale sociale, per perdite ai sensi dell’art.2446 del Codice civile, e il rinvio della decisione sulla proposta di ricapitalizzazione a copertura delle perdite stesse, autorizzando il Presidente Mario Santocchio per l’operazione di lease-back sugli immobili aziendali, con il solo voto contrario del Comune di Vietri sul Mare.

Oltre al Sindaco di Vietri sul Mare erano presenti l’Assessore Antonio Squillante (per la Provincia di Salerno), l’Assessore Luca Cascone (per il Comune di Salerno) ed i delegati dei Comuni di Fisciano, Baronissi, Mercato San Severino e Sant’Egidio del Monte Albino.

“L’Assemblea – ha spiegato il Presidente Mario Santocchio – ha deciso di rinviare la decisione rispetto alla nostra proposta di ricapilizzazione, pur prendendo atto della riduzione di oltre un terzo del capitale sociale, le cui cause sono ascrivibili unicamente al taglio delle risorse operate dalla Regione al settore del trasporto pubblico con la famosa delibera del 2010. Sono stato, inoltre, autorizzato all’operazione finanziaria del lease-back sul deposito di Fuorni che ci consentirà di recuperare liquidità in un momento di difficoltà. Ci attiveremo subito per portare a termine questa operazione, definendo la proposta che è già pervenuta dalla banca Monte dei paschi di Siena”.

L’Assemblea dei soci ha approvato poi all’unanimità il piano industriale, nella versione aggiornata e deliberata di recente dal Consiglio di Amministrazione, decidendo però di rinviare la discussione in merito alle misure relative al personale (in esso contenute) ad una nuova riunione (con la partecipazione di tutti i soci) fissata per lunedì 12 dicembre, alle ore 17.

“Nel frattempo – ha spiegato il Presidente Mario Santocchio –  su precisa indicazione dell’Assemblea, convocheremo le organizzazioni sindacali per aprire un tavolo di discussione sui contenuti del piano industriale che riguardano la gestione del personale. Tutto questo, al fine di addivenire ad un piano di intervento definito e condiviso, da sottoporre poi ai soci nella riunione del 12 dicembre. Ringrazio tutti i soci per il senso di responsabilità e di maturità dimostrato e per la fiducia accordata sia al piano industriale sia all’operazione di lease-back sugli immobili aziendali”.

Ratificate, infine, le nomine dei due nuovi componenti del Consiglio di Amministrazione, il dott. Mucio Mariano ed il dott. Tito Mondany, e del componente del Collegio sindacale Massimo Galdi che assumerà le funzioni di presidente.

Share

Lascia una risposta